Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – Servizio Civile e assunzioni in “famiglia”, Marseglia: sono innocente

VAIRANO PATENORA – La pubblicazione della graduatoria per il servizio civile ha messo in evidenza che a Vairano Patenora hanno primeggiato il nipote di un assessore comunale e la figlia di un dipendente comunale. Arturo Marseglia – il presidente della Proloco di Vairano Patenora che, come si legge nella stessa graduatoria, è titolare del progetto nell’ambito del quale sono stati selezionati il nipote di un assessore la figlia di un dipendente comunale – assicura la sua “innocenza” in merito alla vicenda.

La dichiarazione di Marseglia:
“il progetto di Servizio civile non è stato presentato dalla Pro loco Vairano, bensì dall’UNPLI ne’ tantomeno , dal sottoscritto. La mia candidatura al Consorzio di bonifica non è stata proposta dall’Amministrazione di Vairano, bensì mi è stata chiesta direttamente dal Presidente della Coldiretti di Caserta”.

Marseglia sembra ricordare tanto quell’onorevole a cui qualcuno “regalò” una costosa casa nella  capitale e quando fu accusato di aver ricevuto una mazzetta, quell’onorevole rispose: non sapevo di avere quella casa.
Insomma, ora, Marseglia vorrebbe far credere che lui, presidente della Proloco di Vairano Patenora, non sapeva del progetto per il servizio civile? E poi, l’elenco del ministro parla chiarissimo: quel progetto appartiene alla Proloco.  Su una cosa, però Marseglia sembra aver ragione: la sua candidatura non è stata in rappresentanza ufficiale dell’amministrazione Cantelmo. Tuttavia diversi consiglieri di maggioranza hanno “lavorato” per lui. Mica questa è una vergogna, presidente?

Leggi anche:

VAIRANO PATENORA – Servizio civile, trionfa il nipote di un assessore e la figlia di un dipendente

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su La redazione

Guarda anche

Sparanise – Spaccio di droga, blitz dei carabinieri in paese

3 commenti

  1. Titoli del genere non fanno neanche piu’ saltare dalla sedia chi li legge vista la quotidianità di tali pratiche. La politica locale in effetti è questo: farsi dei piaceri in cambio di altri piaceri e fare in modo che tutto sia gestito da pochi. A ben vedere, in passato in tali selezioni hanno sempre primeggiato figli di amici, soci della pro loco stessa, figli e nipoti di dipendenti comunali e/o di assessori. Il vizio di scavalcare meritocrazia ed imparzialità c’è sempre stato. Ringraziamo la redazione di PaeseNews per aprirci gli occhi e spero si occupi sempre meglio di tutte queste vicende in chiaroscuro di Vairano e dintorni.

  2. Non ci fate proprio faccia, talmente che siete abituati……….

  3. Ridicolo come le giustificazioni che accampi … non t’avessema cunoscere Arturo Marseglia, tra te e Cantelmo non si sa chi è più——————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.