Ultim'ora

SESSA AURUNCA – Passa il bilancio previsionale, altro scoglio superato per Sasso. Scontro tra Tommasino e Di Meo.

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

SESSA AURUNCA (di Tommasina Casale) –  Bilancio Previsionale tutto ok, altro scoglio superato per Sasso, scontro tra Tommasino e Di Meo. La maggioranza compatta ha dato voto favorevole al bilancio di previsione senza tante difficoltà, nonostante l’ex sindaco Luigi Tommasino ha tentato di fare un’opposizione solitaria, vista l’assenza dell’unico consigliere che gli è rimasto vicino, Emilio Pecunioso. Gli altri consiglieri di minoranza, a parte qualche tiepida opposizione da parte del candidato sindaco di Generazione Aurunca, Alberto Verrengia, si sono allineati alla maggioranza. Per sostenere quest’ultima o per non sostenere Tommasino? L’assessore alle finanze Tommaso Di Marco ha dato chiarimenti sullo strumento contabile ed è nato un battibecco con l’ex sindaco Tommasino. È intervenuto il sindaco che ha chiarito esserci stato un parere non favorevole da parte dei revisori dei conti su un atto della passata amministrazione, che è il bilancio di previsione. Parere che è cambiato solo dopo le correzioni richieste. A rispondere a tono all’ex sindaco, in più occasioni è stato Vernile che, tra l’altro, ha messo in evidenza il periodo in cui l’ente non ha avuto l’organo di controllo, nonostante la sollecitazione da parte della prefettura. Anche l’ex sindaco Luciano Di Meo, è intervenuto a rispondere a Tommasino: “ritrovo Tommasino dopo anni in consiglio comunale e vedo che il suo atteggiamento non è cambiato, sempre polemico e pilatesco”. Il riprendere da parte di Tommasino, per l’ennesima volta, i fondi Cipe utilizzati da parte dell’amministrazione Di Meo, ha spinto quest’ultimo ad alzare i toni: “quei fondi sono serviti anche a realizzare opere pubbliche che tu hai tagliato il nastro e non hai avuto nemmeno la delicatezza di invitarmi”. A dire basta all’atteggiamento ostile di Tommasino è stato anche il capogruppo del circolo Vassallo Mimmo Bevellino. Dopo sei anni di silenzio è intervenuto, per la prima volta in consiglio comunale, anche il consigliere Luigi Del Mastro che ha chiesto notizie sui fondi Cipe. Approvato anche l’atto di indirizzo per l’abolizione della tassa sullo scuolabus , su proposta di Vernile approvata all’unanimità, e alcuni espropri per far partire il grande progetto “la bandiera blu”.

Guarda anche

Piedimonte Matese – La Fc Matese “ribalta” il Castelnuovo Vomano

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – Ha vinto, in rimonta, la Fc Matese la delicata sfida contro il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.