Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – Tuttosport, il comune ci ripensa. E Moreno assicura: pagherà i danni

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

VAIRANO PATENORA – “L’annullabilità d’ufficio di un provvedimento adottato – precisa l’avvocato Raffaele Moreno, difensore della titta Tuttosport – da una pubblica amministrazione può avvenire ai sensi degli artt. 21 octies e  nonies della legge n. 241 del 1990 quando il provvedimento stesso è adottato – recita la norma – in violazione di legge o è viziato da eccesso di potere o da incompetenza. Nella specie, i due funzionari comunali (Di Nocera e Ponte) che hanno adottato per ben due volte il provvedimento di revoca dell’autorizzazione all’esercizio di attività di vicinato e di chiusura immediata di Tuttosport su conforme parere dell’avvocato incaricato della difesa dell’Ente in giudizio, hanno evidentemente riconosciuto di aver commesso un macroscopico errore e di essere incorsi in violazione di legge o di aver agito eccedendo dai poteri del loro ufficio, ed hanno annullato l’atto. Dunque – continua l’avvocato  Moreno – per i miei assistiti vedersi annullato in autotutela un provvedimento di rigore assoluto che avrebbe rischiato di farli chiudere per fame, rappresenta una grande vittoria su tutta la linea dopo mesi dì persecuzione. Ma il fatto grave qual è ancora?
È che il provvedimento di chiusura non è stato adottato una sola volta, ma è stato adottato una prima volta il 22 giugno 2016 provocando una prima chiusura di una settimana del negozio; ed una seconda volta, il 26 luglio 2016 provocando un’altra settimana di chiusura fino al 3 agosto2016, il che evidenzia una recidiva nell’illegittimità della condotta dei due pubblici funzionari che hanno perseverato nella loro azione non conforme a legge e, quindi, la loro condotta evidenzia una colpa grave che fonda l’azione risarcitoria intrapresa da Tuttosport per il lucro cessante (ossia per il mancato guadagno per le due settimane di chiusura) e per il danno all’immagine subito in un’area commerciale dove Tuttosport gode di notevole stima ed il cui marchio è da tutti conosciuto ed apprezzato. Tutto ciò comporterà – conclude l’avvocato  Moreno – ovviamente, il prosieguo del giudizio non per la sindacabilità del merito del provvedimento, ma per la sola azione risarcitoria e laddove il Comune dovesse essere condannato ad un risarcimento che, alla fin fine, pagherebbero i cittadini vairanesi, presenteremo un esposto alla procura regionale della corte dei conti perché non è giusto che i cittadini paghino per gli errori commessi da funzionari non all’altezza delle mansioni loro assegnate e che non perseguono i fini determinati dalla legge ma, probabilmente, fini oscuri tutt’altro che legali e senza alcuna trasparenza e imparzialità”.

Guarda anche

Pietramelara / Fiuggi – La capolista non si ferma, Aurora Alto Casertano travolta. Espulso mister Campana e il direttore sportivo Santangelo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pietramelara / Fiuggi – Non è servito il cambio in panchina per fermare la serie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.