Ultim'ora
Don Pasqualino De Robbio

PIETRAMELARA – San Rocco, 30mila euro di lavori per la “famiglia” De Robbio. Pagano i fedeli

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

PIETRAMELARA – La sagrestia della chiesa di San Rocco è stata rimessa a nuovo. Costo 30mila euro. Ora bisogna fare i conti e quindi il parroco – Don Pasqualino De Robbio – scuote il proprio “gregge” affinché le offerte e le donazioni arrivino copiose a colmare il “vuoto”. Il messaggio apparso sul diario parrocchiale è chiarissimo:
Che bello!!!! È l’espressione di stupore delle persone che hanno visto la trasformazione della sagrestia di San Rocco. Grazie al capolavoro svolto con competenza ma soprattutto con il cuore dalla ditta Tecnohabitat e di tutti coloro che sono intervenuti dal pavimentista        al falegname, dall’elettricista e all’idraulico, a renderla bella e accogliente. Quello che è stato realizzato è nel rispetto del Tempio di San Rocco. Certo ora bisogna fare i conti!!! Ma credo fermamente nella Provvidenza che San Rocco, nostro Patrono, di certo non farà mancare”.
Nel diario parrocchiale però non sembra esserci scritto che  la ditta TEKNOHABITAT  e del nipote del prete,  che si chiama anche lui Pasquale De Robbio.
Ma le strade del signore sono davvero infinite e quando si incrociano con quelle di alcuni preti particolarmente “attenti” alla famiglia, allora diventano vere e proprie autostrade. Così capita, ad esempio, che a Pietramelara la banda per   le processioni è di un altro nipote, consigliere comunale, Giovanni De Robbio.
Il presidente degli amici di San Rocco e del comitato della festa patronale è Il fratello del parroco: Salvatore De Robbio;  mentre per i  marmi cimiteriali funerari ci sono i cugini.
Indubbiamente una bella “filiera”. Pace e bene

Guarda anche

Piedimonte Matese – La Fc Matese “ribalta” il Castelnuovo Vomano

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – Ha vinto, in rimonta, la Fc Matese la delicata sfida contro il …

5 commenti

  1. complimenti a tutti. prosegue lo stile Pietramelarese nella gestione dei soldi. si continua ad offendere la popolazione con insulti all’intelligenza e alle tasche delle persone. d’altronde il grande Giovanni de Robbio é già intervenuto per il cognato Mattia per il ripristino del comune.
    Purtroppo a Pietramelara abbiamo quello che ci meritiamo. nessuno fa nulla e tutti accettano tutto.

  2. Caro amico sapessi quello che la premiata “Ditta” ha combinato in 30 anni a Variano Patenora, avrete modo di vederlo tanto la premiata “Ditta” è un pozzo senza fondo nun s’abbottano mai. Mani alla tasca e avanti sempre a gloria di San Rocco e di “San De Robbio”.

  3. l’unico modo é lo sciopero dalla santamessa. tanto vale andare a San Pasquale a sentire le parole del Signore. invece di continuare ad ascoltare chi predica male e razzola peggio.

  4. Una nuova “parentopoli ” nel nostro piccolo paese..finché ci sarà tutta questa zuppa e ricchezza nella chiesa ci saranno sempre i soliti parassiti intorno, ma una famiglia così compatta e allargata anche a familiari idraulici acquisiti era dallo scandalo romano che non si vedevano!!!! Complimenti vivissimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.