Ultim'ora

TEANO – Tasse e strumentalizzazioni politiche, Sacco: sono seccato. Ecco tutta la verità

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

TEANO  (c.s.)  –   “Sono  particolarmente seccato di passare come l’assessore che insieme all’amministrazione Di Benedetto, ha aumentato le tasse, chi mi conosce sa bene che sono totalmente contrario all’aumento della pressione fiscale che ritengo, da sempre, eccessiva … la tassazione locale (IMU-TASI-TARI …) è però direttamente influenzata dalle politiche economico-finanziarie pensate a livello centrale dal Governo, nel senso che se lo Stato decide di “trasferire” una parte della tassazione a livello comunale introducendo nuove imposte come la TASI e/o riducendo i trasferimenti erariali, l’assessore o il Sindaco nulla possono, sicché diventa giocoforza, per far “quadrare” i conti, ricorrere, purtroppo, anche all’innalzamento di  talune imposte “.
Vorrei dare alcuni “numeri” significativi – spiega l’assessore Eduardo Sacco – per far capire in che misura si sono ridotti i trasferimenti Erariali e come l’Amministrazione ha gestito alcuni tributi: nel 2010 i trasferimenti statali a favore del Comune di Teano ammontavano ad oltre  4.600.000,00 euro, nel 2011 a poco più di 4 milioni di euro; nel 2012 a circa 3 milioni di euro; nel 2013 a circa 2.800.000,00, nel 2014 a 2.300.000 euro e nel 2015 a circa 1.300.000,00 (un milione in mero rispetto al 2014 ed oltre 3 milioni rispetto al 2010!). E’ interessante anche far rilevare come sono state gestite le tariffe TARES/TARI, il primo anno di Amministrazione Di Benedetto, le tariffe TARES registrarono una riduzione del 5,44 %, negli anni successivi, ancorché vi sono stati dei lievi aumenti (conformemente ai costi del servizio) le nostre tariffe restano meno care di quelle applicate nei comuni limitrofi, ad esempio una famiglia di 4 persone con un appartamento di 100 mq paga oltre il 10% in più a Caianello e Francolise; il titolare di un BAR con una superficie di 100 mq paga oltre il 20% in più a Caianello, oltre il 30% in più a Francolise ed oltre il 50 % in più a Sparanise … Sessa è nota come uno dei Comuni con le tariffe più alte a livello provinciale … solo Vairano Patenora può vantarsi di avere tariffe più basse, ma è un comune già virtuoso da tempo in materia di raccolta differenziata … “.
Per quanto attiene, in particolare all’aumento dell’addizionale comunale,  prosegue Sacco, innanzitutto è da precisare che la variazione dell’aliquota è avvenuta nel 2015 per cui  il  recente manifesto appare quantomeno “tardivo” , circa poi il merito della questione, è risaputo che il sottoscritto, totalmente contrario all’aumento (a supporto vi sono gli atti ufficiali, tra cui i verbali del Consiglio Comunale) aveva proposto, in alternativa,  la “riduzione”  previsionale di alcune spese (quelle dell’Enel ed approvvigionamento dell’acqua) per fronteggiare l’effetto del fondo crediti di dubbia esigibilità (novità del bilancio 2015 degli enti locali che di fatto toglieva oltre 300.000 euro di risorse disponibili dal bilancio e quindi rendeva necessario reperirle diversamente), ma la proposta dell’Assessore venne “boccata” dai funzionari che invece preferirono proprio l’aumento dell’addizionale .
“Ho sempre ritenuto che l’unica alternativa possibile all’aumento della tassazione sia la riduzione progressiva e perentoria delle spese “inutili” o di quelle che possono essere gestite diversamente, come ad esempio ridurre la spesa corrente (di energia elettrica e manutenzione ordinaria del tutto incontrollata) e favorire il controllo capillare degli impianti (di pubblica illuminazione, della rete acquedottistica, ecc.)  individuando gli sprechi e programmare interventi di manutenzione straordinaria o di risanamento/efficientamento  che costano di più, ma risolvono definitivamente il problema “.  (vedi mie note già a far data dal 2013).
Sempre in relazione al manifesto è assolutamente non vero  – conclude l’assessore Sacco – che il titolare di una pensione medio-bassa paghi circa 250 euro di addizionale, basti pensare che 250 euro di addizionale, con l’attuale aliquota dello 0,80%,  corrispondono ad un imponibile di euro 31.250,00 (che non è affatto una pensione medio-bassa !), il pensionato INPS con  7/8 mila euro annui non paga assolutamente nulla!
A proposito delle assenze alle riunione della Giunta, è appena il caso di far notare che tutti gli Assessori sono informati (via mail) degli argomenti posti all’ordine del giorno ed esprimono il loro parere ovvero formulano le loro osservazioni anche se non partecipano “fisicamente” alla Giunta (solo perché in quel momento impediti da altri impegni improrogabili).  Dunque la Giunta è e resta sempre un organo collegiale a cui tutti i componenti apportano (sempre) il loro contributo”.

Guarda anche

Pignataro Maggiore – Truffa ai danni del comune di Roma e all’Esercito, indagati il sindaco Magliocca, assessori e segretari comunali

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pignataro Maggiore – La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nell’ambito dell’indagine, ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.