Ultim'ora

CELLOLE – Raid vandalici nella notte dei falò, distrutti lettini e sedie nel lido di Ponticelli

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CELLOLE (Matilde Crolla) – Atti vandalici contro gli stabilimenti balneari di Baia Domizia nella notte tra il 14 ed il 15 agosto. A denunciarlo è il presidente del Consorzio dei Balneatori, Giuseppe Ponticelli. “Quello che è accaduto quest’anno ha dell’inverosimile- afferma Ponticelli-. Abbiamo subìto nella notte di Ferragosto una vera e propria rappresaglia da parte di alcune persone incivili che nell’occasione pensano che sia loro consentito di tutto sulle nostre spiagge. Non tutti arrivano con sane intenzione. Molti di loro scendono in spiaggia già ubriachi, accendono falò, bivaccano sulla spiaggia, usano spinelli. Insomma, credono di fare i padroni della spiaggia senza rispetto alcuno per chi lavora e per l’ambiente- denuncia il presidente dei balneatori di Baia Domizia-. Se ti permetti di chiedere rispetto e decoro della spiaggia molti di loro, come è accaduto quest’anno, per dispetto bruciano i lettini e tagliano le sedie”. A Giuseppe Ponticelli è accaduto tutto questo. La mattina del 15 agosto, dopo solo un’ora di riposo, ha dovuto fare l’amara scoperta sulla sua spiaggia. “Mi sono ritrovato danni non indifferenti perpetrati da parte di qualcuno che la notte precedente era stato da me ripreso perché avevo chiesto solo il rispetto della spiaggia. Non si può pensare di fare i padroni di tutto in quella notte. Eppure esiste un’ordinanza del sindaco che vieta i falò- incalza Giuseppe Ponticelli- oltre ad un’ordinanza balneare contro l’uso incivile della spiaggia”. Al danno la beffa per Giuseppe Ponticelli, che all’indomani di Ferragosto si è visto anche accusato sui blog. “Non solo subiamo questi atti vandalici da parte di gente incivile, ma poi dobbiamo anche subirci le critiche sui blog per la mancata cura delle spiagge libere, senza sapere cosa c’è dietro. E’ assurdo. Addirittura qualcuno ha commentato che noi balneatori “dovremmo essere linciati”. Ma ci rendiamo conto a che cosa siamo arrivati? E’ assurdo. Io voglio solo sottolineare che se noi chiudessimo i battenti, le spiagge di Baia Domizia diventerebbero delle baraccopoli con gente che piazza addirittura le tende non solo a Ferragosto ma per l’intera stagione estiva”, conclude Ponticelli.

lettini rotti 2

Giuseppe Ponticelli
Giuseppe Ponticelli

Guarda anche

Pignataro Maggiore – Truffa ai danni del comune di Roma e all’Esercito, indagati il sindaco Magliocca, assessori e segretari comunali

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pignataro Maggiore – La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nell’ambito dell’indagine, ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.