Ultim'ora

CELLOLE / BAIA DOMIZIA – Pulizia dei canali e del mare, l’associazione Baia Felix lancia un appello per gli sgrigliatori

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CELLOLE / BAIA DOMIZIA (cs) – Baia Felice e Baia Domizia Sud nel periodo estivo subiscono un incremento della popolazione turistica con una presenza media giornaliera di circa 40.000 persone nelle strutture alberghiere e case vacanza e di conseguenza sulle spiagge del litorale Domizio. Il territorio è attraversato da due canali del Consorzio Aurunco di Bonifica, i quali lungo il percorso per sfociare nel mare di Baia Domizia, Baia Felice e Cellole, trasportano materiale di ogni genere ivi compreso materiale organico e vegetale, con un potenziale inquinamento delle acque marine. Sono continue le sollecitazioni in merito al problema da parte dell’associazione del Consorzio Turistico Balneare di Cellole e delle Associazioni Ambientaliste tra cui Baia Felix (come priorità nel suo “Manifesto per Baia Felice”)  e le numerose denunce di Big Brother Cellole. Infatti negli anni precedenti il Consorzio Aurunco di Bonifica ha installato due suoi sgrigliatori nei canali Dauriva e Trimoletto fermando ogni tipo di materiale solido organico e vegetale di ogni specie che potenzialmente possono causare un forte inquinamento delle acque marine. Ad oggi invece gli sgrigliatori non sono stati ripristinati nonostante il Sindaco di Cellole, Angelo Barretta,  abbia emesso un ordinanza già il 6 luglio indirizzandola al Commissario Straordinario del Consorzio, Antonio Carotenuto, ed al Vice Presidente della Regione Campania con Delega all’Ambiente, Fulvio Buonavitacola. La spesa per installare gli sgrigliatori si aggira intorno ai 70.000 Euro per l’intera stagione e per una cosi piccola cifra si è sta mettendo a repentaglio la salute del mare e quella dei turisti a discapito totale della fase di rilancio del Litorale Domizio. Il Presidente dell’Associazione Baia Felix Gaetano Moretta ha anche ricevuto, durante l’ultimo colloquio,  la garanzia del massimo impegno ed attenzione all’emergenza Torrenti da parte dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Cellole Giovanni Iovino. Il presidente Moretta lancia il suo appello a nome di tutta la Comunità: “La Regione Campania ha il dovere di intervenire e subito, non è possibile lasciare senza protezione le nostre famiglie ed i nostri figli in un mare che potenzialmente può peggiorare adesso nel momento di maggior flusso turistico. E’ una priorità assoluta……”.

 

Guarda anche

Napoli / Svizzera – Libro “Uno Svizzero Napoletano”: l’orgoglio di un’azienda italiana

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Napoli / Svizzera – “Uno svizzero napoletano. L’orgoglio di una grande azienda italiana” è il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.