Ultim'ora

ALIFE – Isola Ecologica, indagano i carabinieri: ritorna l’ipotesi del sequestro

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

ALIFE – I carabinieri della compagnia del Matese indagano sull’Isola Ecologica e sullo scandalo che da essa deriva. I militari dell’arma vogliono fare chiarezza sull’intera questione capire perché i lavori di bonifica del sito, nonostante i soldi spesi, non sono mai partiti.  Gli investigatori valutano inoltre, l’ipotesi di sequestro del sito. Un sito che era già finito sotto sigilli ottenendo il dissequestro proprio per la bonifica. Mai avvenuta. Intanto i rifiuti sono ancora nel sito. Sotto accusa l’amministrazione guidata da Giuseppe Avecone ma anche la sua opposizione, guidata dal Gianfranco Di Caprio, paladino dell’ambiente e della legalità. Ma in questo caso non ha visto, non ha sentito, non ha mosso un dito.

Leggi anche:

* Esclusiva video * ALIFE – SCANDALO ISOLA ECOLOGICA E LA BONIFICA DEL “PIFFERO”. TANTI DUBBI E UNA SOLA CERTEZZA: SOLDI PUBBLICI BUTTATI (IL VIDEO)

 

Guarda anche

Pignataro Maggiore – Truffa ai danni del comune di Roma e all’Esercito, indagati il sindaco Magliocca, assessori e segretari comunali

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pignataro Maggiore – La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nell’ambito dell’indagine, ha …

un commento

  1. Nicola Pacelli

    Nel Comune di Dragoni, l’isola ecologica è stata sempre inattiva! Da quando fu fatta. Furono spesi 250mila euro di denaro del contribuente per quell’opera. Nessuno indaga in questo paese? E’ mai possibile che il denaro pubblico viene butato via in questo modo vergognoso e nessuna autorità, se mi legge, prende provvedimenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.