Ultim'ora

PIEDIMONTE MATESE – Operai morti sul cantiere, il giallo della “eminenza grigia”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

PIEDIMONTE MATESE – Il caso degli operai morti sul cantiere, schiacciati dall’impalcatura che stavano montando, accende i riflettore su una figura ritenuta, da molti, una vera eminenza grigia. Potrebbe trattarsi dell’uomo ritratto nella foto scattata sul luogo della tragedia che una quindicina di giorni fa costò la vita a due operai: Albino Tammaro e Antonio Artzeni. Perché a quell’uomo (ritratto nella foto) è consentito stare all’interno del cordone di sicurezza realizzato dalle forze dell’ordine? Quale titolo ha per stare a due passi dai cadaveri dei due operai? E’ semplicemente sfuggito ai controlli? Poteva avere interesse ad inquinare le prove? Tutte domande alle quali, probabilmente non ci sarà mai una adeguata risposta. Tuttavia in paese, a Piedimonte Matese, ci sono già coloro che sembrano avere le idee chiare sulla vicenda.
piedimonte-matese-morti-lavoro-uomo-misterioso  piedimonte-matese-morti-lavoro-uomo-misterioso2

Guarda il video della tragedia

 

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

CAIANELLO – Campo estivo diurno davanti al municipio, per educare e formare

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CAIANELLO (di Nicolina Moretta) –  Bambini felici d’estate grazie al campo estivo diurno con finalità …

2 commenti

  1. …la stanno facendo troppo lunga, ma quando ne schiaffano qualcuno in galera ?? ….e aspettiamo !!!

  2. SCUSATE MA COME SI FA A DORE CHI E’ QUELLO? Potrebbe anche essere un magistrato, un carabinier in borghese, un medico. E scommetto che nessuno abbia riconosciuto il personaggio. Quindi se lo sapete chi, ditelo! Facciamo prima. Come si fa a commentare senza capirci neinte?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.