Ultim'ora

PIETRAMELARA – Tasse, Zarone a Leonardo: ci toglierete anche il pane dalla bocca

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

PIETRAMELARA – Tasse sulla casa e pressione fiscale troppo forte, l’ex sindaco Vincenzo Zarone punta l’indice contro l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Leonardo. L’accusa è chiara: ci toglierete anche il pane dalla bocca. Questo il senso di un documento inviato dall’ex fascia tricolore all’attuale primo cittadino di Pietramelara: “Signor Sindaco, non me ne voglia, finché Lei persevererà nella la Sua politica penalizzante per i cittadini del nostro paese, io continuerò ad incalzarLa. Veniamo ai fatti. Con atto deliberativo del C.C. sono state reintrodotte le detrazioni per il 2015, in un primo tempo non previste. Si continua ad
escludere da tale beneficio i proprietari di immobili iscritti alla ctg catastale
A/7, da voi considerati immobili di lusso. Sono abitazioni costruite con sacrifici su terreni acquistati o avuti in eredità. Pagare il 2,2 per mille appare piuttosto eccessivo. Per di più. Nessuna detrazione per i figli disabili; nessuna riduzione del 50% per gli invalidi civili, se superano certi cervellotici parametri da voi fissati; nessuna riduzione per le persone sole. Che dire dei proprietari di esercizi commerciali chiusi per cessata attività, costretti a pagare IMU e TASI?
Mi fermo qui, non vado oltre. Vi resta solo che ci togliate anche il pane dalla bocca, così la vostra scellerata opera sarà compiuta”.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Maddaloni – Temporali e danni nel casertano, viabilità interrotta sull’Appia

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Maddaloni – Dopo giorni di caldo africano, il primo pomeriggio di oggi è stato caratterizzato …

6 commenti

  1. Non vedere i problemi che questo paese ha facendo semplicemente una festa di paese e da ciechi.Sappiamo anche in anticipo chi potra essere il nuovo sindaco di Pietramelara…tanto li sta comprando tutti…..evviva summer fest……

  2. Chi sarà il nuovo Sindaco è certamente importante, ma non basta. Sappiamo tutti, per la recente distruttiva esperienza, che non è più il tempo di consegnarci al primo arrivato. Guidare una Comunita’, composta peraltro da tanti professionisti laureati, richiede anzitutto saggezza. E ci vuole un risveglio civile, dei giovani, sempre più distaccati nel loro mondo virtuale e digitale. Interessiamoci di più alle nostre cose comuni; faccio un esempio: come è possibile non vediamo la vergognosa vicenda della formazione del nuovo Piano Regolatore (il famoso PUC) finito nelle mani di ingegneri e architetti del Nord Italia! Chi li ha veicolati nella sperduta valle di Pietramelara? Non vi erano professionisti locali? Che garanzia ricevo io, semplice cittadino, dalla programmazione del mio futuro, gestita da persone, senz’altro rispettabili, ma che probabilmente hanno difficoltà ad individuare, anche sulla carta geografica, il paesello che noi tanto amiamo. Ottimo sig. Zarone, continui in questa sua nobile missione, scopra la maschera a questi personaggio che abbiamo avuto la sventura di far sedere nei banchi del Comune. Ci guidi, ci dia indicazioni preziose per orientarci nelle nostre scelte redenti e future affinché non ricadiamo mai più nel baratro nel quale siamo rotolati.

  3. Il prossimo Sindaco dovrà essere una persona preparata per evitare quello che è successo con Leonardo il quale ha dovuto sottostare a tutto quello che hanno stabilito i dipendenti , due in particolare. Basta vedere i premi che hanno preso. E poi dovrà essere non riscattabile da nessuno. Aprite gli occhi e vedete i personaggi che vanno in giro a comprare e sponsorizzare uno che si è messo in testa di fare il Sindaco. Corriamo il rischio di finire come Roma Capitale con il boss Carminati. Guardate con attenzione i pallouni che volano in piazza!

  4. I dipendenti li stanno prendendo da parecchio i premi, già da 20 anni è che li prendono. Ora si è venuto a sapere che li prendono, ma prima li prendevano e nessuno sapeva niente.

  5. Mi pongo un problema, i soldi incassati dalla TASI dovrebbero servire per la manutenzione delle strade, la pulizia delle caditoie, per gli arredi urbani, per il pagamento dei vigili urbani ed altro …..!!!! Alolra vedo in paese che le strade mi sembrano tutte dissestate … I soldi dove sono finiti? Le caditoie vedesi viale europa,via mancini, quartieri svizzeri, piazza san Rocco.. tutte otturate fino all’orlo……. I soldi dove sono finiti? Gli arredi urbani , come le panchine in piazza san Rocco e via San Pasquale tutte rotte con la mancanza di doghe per sedersi….. I soldi dove sono finiti? Per non parlare dei vigili urbani assenti che per aspettativa forzata… chi per malattia a vita…. chi non puo svolgere il servizio perchè allergico …… ed il paese e sbando…. I soldi dove sono finiti? La risposta è una sola e cioè che il SINDACO e l’intera amministrazione non sanno amministrare i soldi dei cittadini e sono ricattati dai dipendenti comunali….Allora l’unica soluzione è quella di dimettersi e lasciare che nasca una nuova amministrazione fatti di giovani capaci di governare… GLI ATTUALI AMMINISTRATORI SONO LA ROVINA DEL PAESE….Il bello e che lo sanno perchè sono rimasti soli soli…..Non ho voglio di continuare perchè parlare di loro mi fa veramente VERGOGNA……

  6. Il Conservatore

    Tante parole ma pochi fatti…alla prossima tornata non bisogna sbagliare…io confido in un ritorno
    di colui che faceva stare bene tutti…il Prof. Panella!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciannove − undici =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.