Ultim'ora

CARINOLA – Regionali, Giusy De Biasio: la figlia d’arte che vuole palazzo Santa Lucia

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

CARINOLA (Ettore Fieramosca) – Regionali, Giusy De Biasio, la figlia d’arte tenta la scalata a palazzo Santa Lucia. Una volta c’erano i partiti che con la loro struttura permettevano agli aspiranti politici di fare gavetta, di formarsi, partendo dai livelli più bassi per puntare poi a traguardi più alti. Come capita, del resto, in ogni settore dell’attività umana. Da un po’ di tempo, dopo la morte dei partiti e delle sezioni, per fare politica basta essere figlio “d’arte”. Se lo sei, allora, è più facile puntare direttamente alle regionali o al parlamento, senza fare gavetta. Capita così che Giusy De Biasio senza aver mai partecipato a nessuna competizione elettorale prima, venga candidata dal primo partito italiano (il PD) alle regionali. Certamente Giusy De Biasio non è stata la prima a godere di certi privilegi e non sarà certamente l’ultima. Anzi con una politica che scivola sempre più nel degrado e nella mediocrità, di queste cose se ne vedranno sempre più. Così come, con il passare del tempo, sembra crescere sempre il solco fra elettori ed eletti, fra cittadini e candidati. Nessun sta mettendo in discussione le capacità della candidata, che se eletta, sicuramente saprà dimostrare che essere figlia d’arte è stato solo un dettaglio.

Guarda anche

DRAGONI / MILANO – 40 ANNI DALLA SCOMPARSA DI CARLO BUONANTUONO, IL COMUNE DI MILANO RICORDA L’AGENTE UCCISO DAI TERRORISTI DEL NAR

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto DRAGONI / MILANO – Il comune di Milano, mediante una manifestazione commemorativa, ha ricordato il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.