Ultim'ora
Foto di repertorio

PIEDIMONTE MATESE – La scuola più degradata d’Italia è a Piedimonte Matese

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

PIEDIMONTE MATESE – E’ nel Casertano la scuola più degradata d’Italia, dove si continuano a eseguire “interventi fai da te” per far uscire l’acqua che si infiltra e mina la stabilità dell’edificio: in pratica si bucano i soffitti col trapano per evitare che il tetto crolli sugli alunni. Sulla Stampa di lunedì Flavia Amabile racconta una vicenda emblematica, e molto grave.  E’ in gioco la sicurezza di 360 studenti, insegnanti, impiegati, bidelli.  La scuola in questione è l’istituto tecnico industriale Caso di Piedimonte Matese, provincia di Caserta. I buchi sono dappertutto, è stato indispensabile farli. “L’acqua gonfia le pareti, ossida l’acciaio del cemento armato e indebolisce la struttura finché l’edificio crolla”, spiega Giovanni Della Paolera, insegnante. Questa scuola è  all’ultimo posto nella classifica contenuta nel XII Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità ed accessibilità negli edifici scolastici.  Se la causa non viene eliminata e per anni l’acqua continua ad entrare, non resta che farla uscire da qualche altra parte hanno giustamente pensato a Piedimonte. E così è stato necessario trapanare i soffitti per scongiurare i crolli. “I tecnici della Provincia arrivano anche, ma non intervengono mai decentemente” dice il dirigente scolastico.  Ci vorrebbero lavori strutturali, da qualche parte giace un progetto che prevedeva un finanziamento di 400 milioni per rimettere a posto l’intera struttura ma nel 2013 la zona è stata colpita da un terremoto. (da Today)

Guarda anche

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Rapine, titolari si oppongono ai malviventi: uno fugge, l’altro arrestato. Ferito un passante

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto SANTA MARIA CAPUA VETERE – Quest’oggi una coppia di malviventi ha cercato di realizzare una …

3 commenti

  1. Ma quando maiiii , ma che dice l’autore dell’articolo !! A Piedimonte Funziona tutto bene, ci sono centinaia di Uffici Pubblici essenziali, ci sono tantissime scuole che funzionano perfettamente, ci manca solo l’Università, la Scuola Agraria è una dlle più antiche d’Italia e funziona perfettamente, altrettanto per i servizi di trasporto, in particolare la ferrovia che funziona ottimamente, l’Ospedale poi non nè parliamo è il fiore all’occhiello della sanità campana, c’è un economia locale fiorente, si intitolano strade a personaggi contemporanei della sinistra.
    I parcheggi poi … perfetti, grossi camion che sostano delle proprie aree attrezzate e non nelle strade e sotto i condomini altrui. Piedimontesiiii ma che volete di piùùù. Tutto perfetto insomma ma ………. TUTTO VIRTUALE PERO’.

  2. Ditelo a quel ridicolone di PASCARELLA da san potito sannitico che parla sempre del famoso piano scuola di Renza. A proposito: chi lo ha visto? Vi dovreste impiccare cari politici di merda, soprattutto quelli dl PD e i riciclati che imbarca a camionate, come la SPLENTITA ALIFANA. FATE PROPRIOTO SCHIFO!

  3. Chi sarà quello che la farà cadere giù definitivamente, Cappello o Di Costanzo?

    Pregate dio che non succeda mai niente agli studenti, perchè sarebbe la classica goccia che farebbe traboccare il vaso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.