Ultim'ora

RIARDO – NATALE, ECCO IL REGALO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE AI CITTADINI: TASSE E TRIBUTI ALLE STELLE

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

dovidio-landolfo-mavilio-riardo

RIARDO –  Il documento di imposizione delle tasse comunali- imu – tasi tari-, saggiamente elaborato dai “tre magi “, ha fatto trovare sotto l’albero dei cittadini riardesi –altro che oro incenso e mirra!! – ma cio’  che da tempo avevamo annunciato ovvero la stangata dei tributi Locali che in tempo di crisi hanno ulteriormente aggravato la gia’ difficile situazione economica della nostra comunita’. Gia’ in sede di consiglio comunale il nostro rappresentante aveva – dati alla manocriticato il sensibile aumento derivante dalle aliquote poi passate con la definitiva approvazione, anzi chiedeva al sindaco, oltre alla diminuzione delle aliquote, addirittura di soprassedere al pagamento della tasi allineandosi cosi’ ai tanti comuni italiani che hanno deliberato in tal senso.
Sempre in tema di tasse , in occasione della befana, alcuni cittadini riardesi, probabilmente buona parte di coloro che riceveranno il “contributo una tantum” dell’amministrazione, si troveranno a pagare bollettini di tributi arretrati. Tenuto conto che gran parte dei destinatari sono gli stessi soggetti del “contributo una tantum” non era forse opportuno ricorrere ad una sanatoria?
Nel frattempo, e proprio per non farsi mancare niente, stanno arrivando doppie bollette relative al pagamento del consumo idrico. Con ulteriore aggravio di spese. Anche questo poteva essere evitato se l’amministrazione comunale avesse avuto cura di dare attuazione al contratto di fornitura con l’eni – acqua – campania passando in tal modo alla gestione diretta del servizio idrico. Cio’ avrebbe comportato per i cittadini la possibilita’ di avere un risparmio e beneficiando anche di eventuali rateizzazioni oltre che risolvere sul posto ogni eventuale difficolta’. Un’ultima considerazione ma non meno importante: Visto che l’amministrazione comunale ha utilizzato in maniera alquanto impropria il contributo annuale ( euro 120.000,00) della Ferrarelle spa, non sarebbe stato piu’ opportuno utilizzare tale contributo per abbattere sensibilmente la tassa sui rifiuti e concretamente venire incontro ai cittadini.???
Probabilmente chiediamo troppo ad una giunta (i tre magi) che si limita ad una gestione ragionieristica della cosa pubblica dimenticandosi della dimensione politica. Un sindaco presente solo alle manifestazioni folkloristiche ed un vice sindaco politicamente latitante…. da anni ne sono la dimostrazione. (comunicato stampa – Associazione Impegno in comune)

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pratella – Tragedia nella frazione Roccavecchia, oggi il funerali di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pratella – Si è svolto oggi il rito funebre di Antonio Riccio, il 50enne morto …

un commento

  1. A proposito del contributo Ferrarelle, la legge regionale n. 8/09 prevede che esso debba avere destinazione vincolata alla salvaguardia del bacino “idrotermominerale”. L’Amministrazione Comunale, in maniera molto disinvolta, lo utilizza per la ristrutturazione del centro sportivo polivalente e addirittura per pagare le parcelle ai professionisti incaricati di redigere il PUC, tematiche ben lontane da quelle “ambientali” che il contributo vuole favorire. sarebbe interessante sapere che cosa pensano l’Assessorato Regionale competente e il dr. Pontecorvo di una “distrazione di somme ” così marcata da parte dell’Amministrazione riardese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.