Ultim'ora

TEANO / CASERTA – Pina Picierno offende la Cgil e i lavoratori, il segretario Iorio: rifletti prima di parlare

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

picierno-pina-13

TEANO / CASERTA -L’Eurodeputata, Pina Picierno, una molto famosa per le sue “prestazioni televisive”, accende una nuova violenta polemica. Questa volta, sotto i “colpi” dell’onorevole di San Marco di Teano, cadano tutti: pensionati, lavoratori, studenti, sindacalisti. Insomma tutto quel milioni di persone che hanno protestato pochi giorni fa a Roma. In un paese normale non potrebbe mai accadere che un governo di centro sinistra scateni lo sciopero del suo stesso sindacato (Cgil). Ma questo, in un paese normale, appunto. In un paese, dove, invece, i parlamentari sono un elenco infinito – e inutile – di nominati, dove chi governa non ha raccolto un sol voto popolare, ma è l’espressione delle forze economiche e finanziarie, tutto questo è possibile.

Durissima la reazione del segretario provinciale della Cgil, Pasquale Iorio:
in quanto cittadino impegnato sul piano sociale e culturale trovo inaccettabili le dichiarazioni della europarlamentare Pina Picierno, con affermazioni gravi sulla CGIL e sulla sua segretaria generale. Con tutto il rispetto per chi si trova a ricoprire ruoli istituzionali e politici a livello nazionale ed europeo credo che ci sia un limite a tutto, in primo luogo quando si parla di una organizzazione come la CGIL che impegna milioni di uomini e di donne in difesa dei diritti fondamentali dei lavoratori e delle persone. La storia della CGIL nasce dalle radici profonde del movimento operaio, delle lotte antifasciste  e democratiche, trova piena legittimazione nella nostra Carta Costituzionale,nei suoi principi e valori fondativi per la vita civile e democratica del nostro Paese. Certamente possono essere liberamente discusse e criticate le sue scelte e le sue battaglie (come fa anche il premier Renzi), ma senza mai scadere in toni offensivi e battute irriverenti come quelle utilizzate dalla Picierno, che tra l’altro non ha nessun titolo o merito per poterlo fare impunemente. Per queste ragioni ho deciso – anche in qualità di vecchio militante e dirigente a livello provinciale e regionale della gloriosa CGIL di Di Vittorio e tanti altri prestigiosi leader del movimento operaio – di deplorare le esternazioni della Picierno, di invitarla a riflettere prima di parlare di cose serie come quelle che riguardano il lavoro e i diritti sociali. Invece di curare al sua immagine pubblica, forse farebbe meglio ad occuparsi con più continuità dei tanti drammatici problemi che assillano la nostra (anche sua terra natia),delle tante emergenze con cui siamo costretti a fare i conti nella nostra Regione e nel Mezzogiorno, in primo luogo come forze sociali e del terzo settore.  

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

TEANO / ARCE – Omicidio Mollicone, l’ex fidanzata di Mottola smonta il suo alibi: non era con me quella mattina

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto TEANO / ARCE – E’ stata una testimonianza importante, quella fatta ieri, dall’ex fidanzata di …

6 commenti

  1. Paolo Losplendido

    Se la Camusso è stata eletta con tessere false la Picierno è stata eletta con p……….i veri. Peò per fortuna che c’è, cosi il pagliaccio di Firenze scappa prima.

  2. Personaggio dal dubbio spessore politico, sputa in aria non sapendo che si sporcherà la faccia.
    Forse ha dimenticato come funzionano le primarie del Pd ed ha scordato anche il bus, partito da Teano, per il comizio di Renzi a Napoli… Era pagato!

  3. Forse avete dimenticato che per le primart la nominata è venuta in processione a Sessa a elemosinare voti a Gennaro Oliviero (spcialista) facendo accordi indicibili che oggi la Picierno, per quello che gli compete, non riesce ad onorare nonostante le sue ottime prestazioni (politiche si intende). Ma come si può essere così irresponsabili? Come si possono fare affermazioni di rottura violenta di una coesione sociale già precaria? Per caso vuole farci ritornare agli anni di piombo? Io sono del PD e ne chiedo l’immediata espulsione dal partito.
    !

  4. ci spieghi anche chi pagava le tessere al Pd a Teano e comuni limitrofi…tutti tesserati inconsapevoli…aggratis…mah

  5. la signorina sopracitata è’ una miracolata della politica.In altri tempi non avrebbe nemmeno fatto la donna delle pulizie alla Camera.Che meriti ha???farebbe meglio a tacere.

  6. il politico sa quello che fa, e fa quello che sa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.