Ultim'ora

PIEDIMONTE MATESE – Raccolta differenziata e “discariche abusive” comunali, il pessimo esempio di Cappello. E Leuci fa finta di niente

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

macello-comunali-piedimonte1 macello-comunali-piedimonte2 macello-comunali-piedimonte3 macello-comunali-piedimonte4

PIEDIMONTE MATESE – Raccolta differenziata e “discariche abusive” comunali, quello fornito dall’amministrazione comunale di Piedimonte Matese – guidata dal sindaco Vincenzo Cappello – appare un pessimo esempio. L’area dell’ex macello comunale – quella struttura che fra poco dovrebbe diventare di proprietà della Termotetti di Gioia Sannitica, in virtù di uno scambio nell’ambito dei lavori per il parcheggio interrato – è una discarica a cielo aperto. Le immagini lasciano poco spazio ai dubbi: rifiuti di ogni genere sparsi ovunque. Sorprende che un amministrazione comunale così attenta – almeno sulla carta – a certe problematiche ambientali permetta una cosa del genere. I cittadini si interrogano: chi sversa rifiuti in quella struttura comunale? E’ lo stesso municipio? Sono cittadini indisciplinati? Perché l’amministrazione comunale non prende provvedimenti?
Intanto non ci fa una bella figura nemmeno l’assessore all’ecologia, Costantino Leuci che in molti danno come sicuro erede di Vincenzo Cappello alla guida del capoluogo matesino.
Secondo alcune voci quell’area dovrebbe essere un’isola ecologica, ma non appare certamente attrezzata ed utilizzata come tale.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta – Coronavirus, focolaio in casa di riposo: 2 anziani morti e 10 contagiati

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta – Attualmente la situazione è sotto controllo, tuttavia l’allarme è altissimo e le autorità …

5 commenti

  1. Leuci, Cappello ed altri sono carte dello stesso mazzo.Compreso Sarro.Si spartisco da sempre il potere nella zona matesina.Ed oltre.

  2. è lo stesso municipio che fa sversare in quella zona attaverso operatori ecologici compiacenti …… —– ……

  3. Tutte le balle di Cappello e Leuci sui meriti della raccolta differenziata svelate da un unico articolo e quattro foto.
    Prego la redazione di Paese News a verificare la discarica presente dentro e intorno al perimetro dello IACP della frazione Sepicciano e constatasse in che modo fanno vivere la gente e soprattutto i bambini, tra carcasse d’auto abbandonate e rifiuti di ogni sorta. E dire che proprio in quell’inferno fanno man bassa di vot sfruttando i bisogni altrui, mentre tengono i loro servi migliori all’ingrasso come maiali, nonostante tra loro siano vi sia qualche condannato per peculato (vedi ufficio tecnico). E sfido chiunque in qualsiasi sede a dimostrare che sto scrivendo menzogne.

    E su queste basi che il nostro “PRIMEVO” cittadino ambisce a cariche istituzionali elevate? Ma si è accorto che è rimasto solo come un cane?

  4. Tranquilli, tanto nessuno indagherà e tutti volteranno la faccia dall’altra parte. E finchè la qualità (scadente) dei cittadini sarà questa niente cambierà. Piedimonte è finita, colpita a morte da venduti aventi diritto al voto, egoisti che pur di ottenere un favore immediato e personale hanno dato anima e chiappe al diavolo. L’unica cosa certa è che i favori ottenuti si stanno trasformando in disgrazie e che a lungo andare, una volta che l’ultima risorsa giovane avrà lasciato questa fossa comune, si sbraneranno tra loro come cani. I politici in confronto di coloro che li votano sono di gran lunga migliori e forniscono l’alibi a coscienze sporche come la merda.
    Buona Fine a tutti voi, sperando che un giorno i vostri figli vi riscattino da tutto il male che avete fatto alla città, ma soprattutto a loro e a voi stessi.

  5. Per interesse personale hanno distrutto, avvelenato e resa povera la zona. Nonchè corrotto le coscienze dei tanti aventi bisogno. gentaglia che con la loro politica infame c’affama e c’assassina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.