Ultim'ora

SANT’ANGELO D’ALIFE – Chiesa di Santa Lucia al Castello, gara annullata: il pasticcio della commissione

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

comune

SANT’ANGELO D’ALIFE – Gara espletata il giorno prima del termine fissato e alcune buste non aperte: tutto da rifare. Un vero e proprio pasticcio cui giustamente si è cercato presto di rimediare attraverso l’annullamento della stessa gara in autotutela mediante apposita determina dirigenziale. La gara in oggetto è quella relativa ai lavori di restauro, riqualificazione e conservazione della chiesa rurale di Santa Lucia al castello. Un’opera – rientrante nei Progetti Integrati Rurali per le Aree Protette (PIRAP) previsti dal Programma di Sviluppo Rurale della Campania (Psr) 2007-2013 – finanziata dalla Regione il 21 maggio scorso. Con la determina numero 166 del 18 settembre 2014 veniva indetta la gara e nel bando approvato veniva indicato il criterio di aggiudicazione con procedura aperta e criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. L’apertura delle buste era fissata per il giorno 21 ottobre 2014 alle ore 10,00. Tutto stava dunque filando liscio. Ma ecco che sul più bello la macchina s’inceppa. Il 20 ottobre veniva istituita la commissione e aperta la seduta pubblica di gara con redazione di regolare verbale con l’ammissione di tutte le ditte partecipanti. Inoltre, non veniva apertà nè la busta offerta economica nè si procedeva alla valutazione delle offerte migliorative. Senza dimenticare che la gara (quattro le ditte partecipanti) veniva espletata il giorno prima del termine fissato. Insomma, un vero e proprio pasticcio. Così, il responsabile del settore tecnico, constatato che l’apertura della seduta pubblica di gara era stata erroneamente anticipata al giorno prima e ritenuto che ciò possa essere lesivo della trasparenza del procedimento amministrativo, ha annullato d’ufficio in via di autotutela la detrmina 166 del 18 settembre 2014. In buona sostanza, gara da rifare e figuraccia della commissione. Sembrerebbe tutto, ma c’è un ultimo aspetto di questa curiosa vicenda ancora più esilarante: se si guarda la determina numero 181 del 20 ottobre 2014, non si riesce a leggere i nomi dei componenti della commissione di gara per i lavori alla chiesa di Santa Lucia. Una circostanza curiosa. Anche perchè Santa Lucia è la protettrice della vista.

Clicca sul link per vedere la determina numero 181 del 20 ottobre 2014 con la quale veniva nominata la commissione di gara per i lavori di restauro, riqualificazione e conservazione della chiesa rurale di santa Lucia al castello

determina lavori chiesa

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Alife / Piedimonte Matese – Poliziotto aggredito e picchiato, due fratelli sotto processo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife / Piedimonte Matese – Nulla di fatto, il processo è fermo. Un testimone chiave …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.