Ultim'ora

TEANO / SPARANISE – Il preside Mesolella snobba lo storico incontro e invita i ragazzi a seguire un convegno antiaborto a Caserta. Genitori infuriati

Tempo di lettura stimato: 2 minuti
Paolo Mesolella
TEANO / SPARANISE – Quella che sta per scoppiare a Teano e Sparanise potrebbe essere una polemica seria che potrebbe non fermarsi alle semplici parole. Il preside dell’istituto Ugo Foscolo di Teano- Paolo Mesolella,  (dirigente anche della succursale di Sparanise), starebbe invitando i ragazzi dell’istituto  a partecipare,  il prossimo sabato (25 ottobre),  alla manifestazione contro l’aborto organizzata a Caserta. Insomma, mentre a Teano – culla dell’Unità D’Italia – si celebrerà la ricorrenza dello storico incontro, il dirigente scolastico sarà a Caserta a sfilare contro l’aborto. Non solo. Invita gli studenti a partecipare a quella manifestazione.
Diversi i genitori che sono già sul piede di guerra. Uno di loro scrive:
“Cosa sta facendo il preside Mesolella?
Da alcune settimane, nell’istituto scolastico frequentato da mio figlio girano delle strane voci: pare che Paolo Mesolella, dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Commerciale di Sparanise, voglia portare con un metodo subdolo gli alunni della sua scuola ad una preghiera collettiva contro l’aborto, organizzata dall’associazione Pro Life di cui lui è presidente.
Di certo c’è che la mattina di sabato 25 ottobre tutti i ragazzi andranno in visita alla Reggia di Caserta. Tutto normale fin qui. Le notizie diventano preoccupanti quando si inizia a raccontare che il preside Mesolella in questi giorni stia girando per le classi con foto di feti morti, invitando i ragazzi a seguirlo nel corteo contro l’aborto che partirà alle 15 da piazza Vanvitelli a Caserta, fino ad arrivare difronte ad una clinica per pregare contro le mamme che, per condizioni su cui nessuno deve poter opinare, scelgono di abortire.
Se la cosa fosse vera risulterebbe gravissima. Così grave da rendere necessaria la rimozione del dirigente scolastico dal suo ruolo.
Come può un preside di una scuola pubblica spingere con la coercizione i suoi alunni a partecipare ad una manifestazione estremista come questa? Come può un preside di un istituto pubblico umiliare così tanto la laicità dello stato e la libertà di ogni genitore di educare i propri figli secondo i principi che ognuno può ritenere o non ritenere giusto.
A mio figlio fin da bambino ho insegnato il concetto di rispetto delle opinioni altrui e pretendo che i suoi insegnanti non inficino mai in lui concetti diversi da questi. Il fascismo, per nostra fortuna, è terminato 70 anni fa.
Chiedo a chi ha più notizie in merito di farci sapere cosa sta succedendo, perché tra noi genitori le notizie sono molto confuse. Vogliamo sapere che intenzioni ha il preside Mesolella e pretendiamo che il suo operato sia laico e rispettoso di tutte le idee, com’è consono che sia per ogni dirigente di un ente pubblico”. (Sparanise, 18/10/14-  Un papà preoccupato)

Sabato pèrossimo a Caserta si terrà i Corteo Nazionale per la vita contro l’aborto; ci saranno Mons. Angelo Spinillo, vicepresidente per il Sud della CEI, don Maurizio Patriciello, don Antonello Giannotti, Paola Mancini (segretaria nazionale MPV), Nadia Colonnello (vice presidente No194), Rosa Marzullo Presidente Regionale CIF, Pezzella Speranza Donna. Saranno presenti inoltre rappresentanti dell’AVO, Ass. Volontari Ospedalieri, del Rinnovamento dello Spirito Santo, di Azione Cattolica, i Boy Scout, l’Associazione Dea di Bellona e tanti studenti.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta / Maddaloni / Foggia – Traffico di cocaina, crack, marijuana e hashish: 13 arresti

Tempo di lettura stimato: 3 minuti Caserta / Maddaloni / Foggia – Questa notte la Polizia di Stato della Questura di …

7 commenti

  1. Fa parte della parrocchia di destra.Farebbe bene a far partecipare gli allievi alla manifestazione a Teano.Però dovrebbe dire con l’occasione che l’esercito di Cavour, Piemontese affamò il sud, lo massacrò e si portò al nord tutte l’industrie del sud rendendolo povero.

  2. Viva la vita!!! Bravo Preside Mesolella!!! Eccellente iniziativa!!!

  3. Quale vita?Pensassero a chi è già in vita e muore di fame.ogni giorno oltre ventimila persone muoiono per fame.

  4. La lettera in oggetto non corrisponde alla verità. Pubblicate anche la risposta del preside se siete seri.

  5. per FRANCESCO: Se Mesolella avesse mandato alla redazione il suo punto di vista, sarebbe stato pubblicato. Senza alcun dubbio

  6. E’ arrivata alla redazione una lettera a firma di Marco Minerva, preoccupato di voci che girerebbero nell’ Istituto da me diretto a Sparanise, a proposito di una visita a Caserta…Probabilmente non sa che la visita a Caserta (al planetario-reggia) è stata disdetta causa mancata prenotazione, pertanto devono solo essere restituiti tutti i soldi degli alunni i cui genitori avevano dato l’ autorizzazione scritta per la visita didattica mattutina. Di aborto e non solo invece hanno parlato i rappresentanti degli studenti con le dottoresse del Consultorio Diocesano di Teano con cui la scuola potrebbe avviare una collaborazione di educazione all’affettività. La manifestazione cui accenna il Minerva si terrà nel pomeriggio, fuori orario scolastico e vi parteciperanno laici come me che hanno a cuore la difesa della vita dalla nascita alla morte.
    Il DS Paolo Mesolella

  7. PER FRANCESCO: E’ inutile insistere, mi creda. Alla redazione non è arriva alcuna lettera, altrimenti lei la vedrebbe pubblicata. Se vuole può rimandarla, semplicemente. Noi non siamo nè tifosi, nè censori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.