Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – TRUFFA DA 10MILA EURO, INDAGATO UN EX ASSESSORE COMUNALE E UN PRETE

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Exif_JPEG_422

VAIRANO PATENORA – Truffa ai danni di un artista, indagato un prete ed un ex assessore comunale. Il buco sarebbe di circa 10mila euro. L’indagine della Procura sarebbe già in uno stato avanzato. I carabinieri di Vairano Scalo, guidati dal maresciallo Massimo Palazzo, nelle ultime settimane avrebbero ascoltato alcuni testimoni e persone informate sui fatti. Nella vicenda sarebbe coinvolto anche l’Ente del Turismo di Caserta. Un ente che tuttavia non avrebbe avuto alcun ruolo nell’ipotesi di truffa su cui stanno lavorando gli investigatori.
Tutto sarebbe nato da una festa patronale: scatta la solita macchina organizzativa con il classico comitato festa – presieduto, chiaramente, dal parroco del paese – e si raccolgono i fondi necessari per tutte le cose “belle” con cui, da un lato, si deve dimostrare “devozione” al santo festeggiato; dall’altro canto, invece, bisogna anche dimostrare ai fedeli che il comitato festa è all’altezza della situazione. Insomma bisogna fare bella figura: sparare i fuochi d’artificio, portare una buona banda musicale, soprattutto per la serata conclusiva serve un buon artista; un nome di grido capace di attrarre anche “forestieri”.  Per una migliore riuscita della festa, in quella occasione, il comitato decide anche di inoltrare richiesta di contributo all’Ente per il Turismo di Caserta. Quel contributo, secondo il comitato festa, doveva servire proprio per pagare l’artista – quello importante – dell’ultima serata. All’agente del cantate viene detto: sarai pagato appena arriverà il contributo da Caserta. Lui ci crede e firma il contratto. Un contributo che però non arriverà mai. Così, dopo alcuni mesi, l’agente dell’artista, stanco di aspettare, si reca all’Ept di Caserta e scopre che la pratica per quel contributo non esiste. La richiesta non sarebbe nemmeno mai arrivata presso l’ente. Scatta la denuncia per truffa da cui nascono le indagini attualmente in corso.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Piedimonte Matese – Incidente sulla Provinciale, coinvolto ex assessore comunale

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – E’ avvenuto tutto poco fa lungo la strada che collega il capoluogo …

10 commenti

  1. Che vergogna, che umiliazione! Ma non vi vergognate?
    Voi non fate informazione, voi siete schiavi del burattinaio di turno.
    Prima di pronunciare la parola “truffa” informatevi bene, andate tra la gente, ascoltate la verità. Che poveracci che siete, mi fate tenerezza. Ma la notte, quando andate a letto con la vostra coscienza, riuscite a dormire?
    (matilde alborelli)

  2. PER MATILDE: E’ sempre così quando una notizia non piace, allora l’intelligente di turno, il moralista consumato, il politico navigato, o il semplice cittadino indignato spara la sua sentenza: voi non fate informazione. Siete schiavi del burattinaio di turno.
    Gentile lettrice, evidentemente è lei schiava dei suoi concetti tanto che non le permettono di guardare la realtà. L’accusa di truffa non la formula un giornale o un giornalista, la formula la Procura. Ecco perchè facciamo informazione.
    Buona lettura e buone cose a lei

  3. Per Matilde:
    Brava, dica alla redazione che la procura può dire qualsiasi cosa, con il tempo si dimostrerà la verità e l’innocenza. Altro che moralista di turno. 🙂

  4. Ma in passato certi commenti che non “stimolavano la discussione” venivano cancellati. Chiedo perché quelli sopra sono stati pubblicati?

  5. Il nostro Parroco non ha mai “rubato” nulla. Ci metterei entrambe le mani sul fioco!

  6. Sono daccordissimo con Fra Comodo, il nostro parroco non ha nè rubato nè truffato mai nessuno, anzi, caso mai è stato lui ad essere stato truffato e non ha sporto mai denuncia

  7. Nessuno fa niente per senza niente…o gli è stato imposto o è stata una sua scelta,sicuramente c’è qualcosa di “losco”,in entrambi i casi…molte sono state le firme per far restare il caro parroco a Vairano,ma molte di esse sono state imposte dalle varie “perpetue”! Dopo 31 anni finalmente un rinnovo…

  8. a me quello che più fa spavento perchè questo sito pubblica nome e cognome solo di determinate persone mentre in questo articolo non è menzionato nessuno direttamente??? è vero che ci sono gli stupidi di turno che dicono che non fate informazione e che siete schiavi del burattinaio di turno ma questo atteggiamento fa pensare che il burattinaio di turno c’è e che cmq si muove eccome dietro di voi. e fateli sti nomi!!! tanto si sa di chi parlate in questo articolo.

  9. PEr un cittadino: sicuramente esistono i burattinai di turno, ma esistono anche gli imbecilli di turno. Fatta queste doverosa premessa le precisiamo che i nomi non sono stati inseriti per non violare il segreto istruttorio visto che l’indagine è ancora in corso. Buona giornata

  10. Non illudetevi, gli stupidi di turno vi faranno ricredere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.