Ultim'ora
Di Frsucio Pasquale, ha difeso la Comunità Mointana

PIETRAMELARA – Arrivano i rifugiati politici, e la città scopre il razzismo. L’ex sindaco Di Fruscio capeggia la “rivolta”. Al suo fianco anche Borzacchiello

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

difruscio-pasquale

PIETRAMELARA – Arrivano i rifugiati politici e la piccola cittadina di Pietramelara scopre il razzismo. C’è chi minaccia di non mandare più i figli nella vicina scuola, altri, invece temono per la sicurezza e l’ordine pubblico. Ma il dato più curioso è che esponenti di spicco del centro sinistra locale, mostrerebbero probabili segni di “insofferenza” verso l’arrivo dello straniero. E’ proprio vero: il mondo si sta rivoltando.
Quella che si profila all’orizzonte appare come una vera sommossa popolare. Colpisce il particolare che ad “agitare” le anime siano due esponenti del centro sinistra: Pasquale Di Fruscio e Vincenzo Borzacchiello (entrambi ex sindaci della città ed entrambi residenti nella stessa strada – via Sanniti – dove dovranno dimorare i rifugiati).
Alcune sere fa, Di Fruscio in strada assicurava tutti e “minacciava” l’amministrazione Leonardo. Rassicurava i residenti che avrebbe messo in campo ogni azione per eliminare il problema e minacciava Leonardo: se non risolverà la questione, per lui saranno guai (politici chiaramente).
Dovrebbero essere una quarantina le persone – provenienti da alcuni paesi interessati da persecuzioni politiche – a trovare accoglienza a Pietramelara, in una struttura di proprietà di un ex dipendente comunale. Il proprietario avrebbe partecipato al bando emesso alcuni mesi dalle Prefetture di tutta Italia che cercano, appunto, strutture da fittare per ospitare rifugiati politici. E’ un buon affare per coloro che hanno case sfitte. Lo hanno fatto in tanti – nel pieno rispetto della legge e delle regole – in tanti comuni italiani. A Pietramelara, invece, appena la notizia si è diffusa molti dei residenti della zona sono scesi in strada per manifestare il proprio dissenso. Borzacchiello si sarebbe anche recato in comune per “intimare” al municipio – che poco c’entra in questa vicenda – a fare marcia indietro, ad evitare l’arrivo dei rifugiati. Quaranta persone in quella casa sembrano troppi. Inoltre la presenza di una scuola nella vicinanze, allarmi alcuni genitori. E c’è già chi assicura: non manderemo più i nostri figli in quella scuola.

“Rifugiato” non vuol dire “clandestino”. Il rifugiato è colui che, per motivi di guerra, in genere civile, di dittatura, di terrorismo, di attriti tribali o religiosi, di lunghe carestie è costretto, per garantirsi la sopravvivenza, a lasciare il proprio Paese. Nel 2004 se ne contavano già 19 milioni, sparsi un po’ ovunque. A questi, e solo a questi, gli Stati europei, sia pure con regole diverse, garantiscono accoglienza, sussidi ed agevolazioni. In genere è povera gente, provata da tribolazioni e spesso desiderosa di poter rimpatriare appena possibile. Non saranno tutti stinchi di santo, tuttavia noi dobbiamo loro umana solidarietà e per loro è necessaria una adeguata politica internazionale per ridare vivibilità alle loro terre d’origine.

Clandestino, invece, è chi, senza passaporto, s’intrufola in un Paese o per trovarvi un lavoro, anche “in nero”, o perché strumentalizzato da organizzazioni criminali dedite allo smercio di droga, ai rapimenti, alla prostituzione forzata, al commercio di bimbi o di organi. Sovente, ma non sempre, si porta dietro rancori, odi profondi e sentimenti d’invidia. Ai quali magari si aggiunge una “cultura” etnica che di sociale ha ben poco.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pietramelara – Lotta al randagismo, registrazione gratuita all’anagrafe canina regionale

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pietramelara – Nella giornata di sabato 25 settembre nello spazio antistante il poliambulatorio di via …

47 commenti

  1. ——————– L’accusa di razzismo è una emerita balla, qui si discute di un problema grave che trasformerebbe via sanniti in un ghetto rendendo la vita impossibile ai residenti. Purtroppo 40 (!!!) persone in una struttura fatiscente posta in una via chiusa sono impossibili da sostenere. Questo è tutto !!!!

  2. I vostri figli portateli a scuola a Roccaromana, lì per ora non ci sono rifugiati…anzi ci fate anche un piacere così non chiudono le scuole

  3. Ma non sono peggio quei gruppi di “individui” che da anni si sono insediati a Pietramelara grazie non ricordo a quale lungimirante politico?

  4. Chi scambia la destra con la sinistra su problemi di ordine sanitario non solo per i cittadini pietramelaresi ma soprattutto per coloro che già sfortunati meritano di essere accolti con dignità farebbero meglio a continuare a vendere gas chinotti e bibite varie.

  5. I problemi si risolvono solo se intervengono persone competenti come Di Fruscio e Borzacchiello che hanno fatto capire al Sindaco Leonardo, che ha dimostrato davanti a più di cento persone la sua impreparazione, che per ricevere immigrati bisogna rispettare la legge è le condizioni di vivibilità minime. Speculare economicamente sulle emergenze di poveri fratelli immigrati deve fare vergognare il Sindaco, il proprietario complice che per soldi passa su tutto, e qualche moglie di amministratori che ha pensato di fare affari su queste disgrazie.

  6. Bella roba la nuova coppia Di Fruscia – Borzacchiello . Fanno i politici di sinistra , sono esponenti del PD e poi quando tocca a loro sono i capi popolo razzisti. Si scagliano contro la povera gente che scappa dalla guerra. Uno o è di sinistra sempre o non sei niente. Vediamo i vertici del partito cosa diranno di questi nuovi Masaniello o meglio di questi nuovi leghisti di riserva.

  7. Bella roba la nuova coppia Di Fruscia – Borzacchiello. Sono di sinistra e quando toccano i loro interessi diventano capi popolo razzisti e leghisti. Chissà cosa pensano i vertici del loro partito?

  8. Chi si è permesso di dire che si tratta di razzismo si deve solo vergognare. Appena si è diffusa la notizia tutta la gente si è radunata in strada per capirci qualche cosa e l’avvocato Di Fruscio non ci stava proprio che stava al suo studio a Napoli. Quando è arrivato la sera e ha trovato la gente proprio lui ha calmato i più esasperati dicendo che gli immigrati vanno accolti nei modi dovuti. Ero presente quando la gente ha attaccato il Sindaco Leonardo e L’avvocato Di Fruscio ha parlato con lui e gli ha spiegato cosa doveva fare per legge che Leonardo neanche lo sapeva visto che nemmeno un’ora prima aveva detto a noi di fare una petizione contro gli migrati che lui non poteva fare niente perché dovevamo chiamare la prefettura. Alla fine sopra al Comune hanno fatto come si deve fare per legge e hanno scritto che il locale a Via Sanniti non ha agibilità per struttura di residenza collettiva come aveva detto Di Fruscio. La verità noi che siamo nella strada la conosciamo e la conosce pure il Sindaco e i dipendenti perché le cose sono avvenute in presenza di decine di persone. Per favore rispettate le persone perbene come Di Fruscio e non parlate di razzismo che noi di Via Sanniti abbiamo educazione e rispetto per tutti. Educazione e rispetto non hanno avuto il Sindaco e Sangermano che hanno pensato di chiudere quaranta persone in una casa di ottanta metri quadrati. Grazie avvocato Di Fruscio per avere messo le regole a questo schifo che stavano per commettere.

  9. Scusate ma è di destra o i sinistra pensare di mettere quaranta disperati accatastati uno sull’altro come animali? io penso che è di DESTRA. E’ di destra o di sinistra dire che questa idea nasconde una speculazione economica ai danni dello Stato e dei poveri immigrati? io penso che è di SINISTRA. E’ di destra o è di sinistra dire che per accogliere immigrati occorre predisporre le strutture, da parte del Comune, con servizi aggiuntivi, con i confort necessari? o penso che è di SINISTRA. Per quello che è successo Borzacchiello e Di Fruscio sono sicuramente di SINISTRA. Non so se sono di DESTRA o più semplicemente dei perfetti IDIOTI quelli che hanno pensato di correre all’assalto della diligenza fittando un locale abbandonato da anni, senza servizi igienici, per infilarci dentro più di QUARANTA persone umane, come fossero RIFIUTI. Chi ci sta dietro alla associazione che dovrebbe gestire gli immigrati? CHI CI STA? Perché il Bando non è stato mai pubblicato? Perché non è stata fatta una verifica da parte del Comune sulla agibilità dei locali? … BOH???

  10. Il Principe dei poveri

    Se invece di via Sanniti si fosse trattato di via liertà o un’altra via se ne sarebbero fottuti Di Fruscio bORZACCHIELLO,ANZI dFRUSCIO FAREBBE BENE A TACERE PERCHè SULLA VICENDA DOVREBBE DARE PARECCHIE SPIEGAZIONI(A T V LL)

  11. Una domanda per la signora giovanna:

    Ma Di Fruscio è a favore o contro questi poveri rifugiati? ??

  12. a Pietramelara, ogni volta che succede una cosa, il Comune non sa mai niente… il Sindaco pare sempre che scende da sopra alle nuvole… arriva e dice che tiene le mani legate… dice che i cittadini devono fare la petizione con le firme per non fare venire i stranieri a Pietramelara. Questo ha detto a tutte le persone che ci stavano in mezzo alla strada e ha detto che non lo sapeva che avevano fatto il contratto con il proprietario. Allora qua due sono le cose: o sei un BUGGIARDO oppure, ed è peggio ancora, SEI UN SINDACO INUTILE che è meglio che te ne vai a casa visto che a TE che dovesti comandare nel nostro paese NON TI FANNO SAPERE NIENTE come se non conti NIENTE.

  13. principe hai fatto le elementari?

  14. perchè al posto di ospitarli in quella casa piccola e far star male quelle povere persone solo per arricchire l’amico……perchè non ospitarli nel poliambulatorio del comune che tanto stà rischiando di andare nell’abbandono assoluto?

  15. E’ vero il detto che il vero leader si riconosce senza che ha bisogno di dirlo. Di Fruscio che dice? è a favore oppure è contro agli immigrati? Questi blog dimostrano una sola cosa che nel nostro Paese si scatenano le vespe appena Di Fruscio fa uno starnuto! Mo dite quello che volete ma per la gente ci sta un solo punto di riferimento e tutto il resto non conta proprio. Speriamo che esce qualche giovane capace come a lui che il resto non tengono dignità.

  16. razzista non è chi denuncia una speculazione a danno dei rifugiati! razzista è speculatore e chi in un modo o nell’altro queste persone le sfrutta per un arricchimento personale!! spiegatami perche il sindaco dopo che l’avv Di Fruscio gli ha fatto lezione di amministrazione ha fatto un passo indietro revocando tutto? allora veramente cera qualche inlegalità?altrimenti perchè non è andato avanti con quello che aveva iniziato? Non è che smascherati hanno preferito abbandonare il proggetto?

  17. Al Comune Di Fruscio ha spiegato al Sindaco, avanti a tutti gli abitanti di Via Sanniti, l’errore che si stavano commettendo e i rischi che si correvano e il Sindaco ha capito e ha fatto quello che diceva lui. Le cose sono state alla luce del sole. Non ci stanno problemi di razzismo ma è stata evitata una cosa illegale e problemi ai rifugiati che a Pietramelara non possono venire se non ci stanno opere che possono riceverli senza creare problemi sanitari prima di tutto a loro stessi.

  18. Sono un cittadino di Teano che gia sta vivendo questa esperienza da diverse settimane, in quando un gruppo di una quindicina di questi rifugiati vivono in città. Vivono in appartamento condominiale dove tranne una persona che si sta lamentando, posso dire che tutto procede bene. Il paese sta cercando di integrare questi ospiti nelle varie attività locali. non entro nel merito della questione pietramelarese, ma siete l’unico paese dove c è un dibattito così acceso.

  19. Il principe dei poveri

    Di fruscio sei tanto stupido che nisciune tavanta che tavanti ra sule…arritirate è fatto già abbastanza danni. Fai lavorare

  20. La cosa strana dei pietramelaresi è che da anni ed anni sopportano individui veramente insopportabili che campano più che bene grazie all’usura,allo spaccio di droga e di banconote false,che occupano appartamenti appartenenti ad altri e chi più ne ha ne metta,e NESSUNO ha mai denunciato nulla,anzi,se ne ha paura…Adesso,per dei poveracci che chiedono un pò di ospitalità,sicuramente per sfuggire a situazioni impossibili,ci si scopre improvvisamente razzisti…Vergogna!

  21. Il principe dei poveri

    Ma gli zingheri a Pietramelara sono arrivati proprio grazie a qualche parente stretto di un paladino razzista.

  22. Il sig. Sangermano ha annullato il contratto di affitto che aveva fatto e la dice anche sua figlia. Allora qualche cosa che non andava bene c’era. Prima di parlare a casaccio di razzismo informatevi.

  23. Pasquale Di Fruscio

    In riferimento alle notizie diffuse sulla vicenda di cui si parla, per il rispetto della verità e per onore di chiarezza, con cui mi sono sempre rapportato con tutti, mi corre l’obbligo di fare alcune precisazioni:
    Giovedì 16 ottobre sono rientrato da Napoli vero le ore 20,00 e lungo tutta la Via Sanniti gli abitanti, ed altri cittadini di altre zone, erano in strada perché il Sindaco aveva informato he nell’appartamento di proprietà del Geom. Antonio Sangermano ubicato in Via Sanniti, sarebbero stati alloggiati, nel giro di due o tre giorni, circa 40 cittadini extracomunitari, con status di rifugiati politici.
    Dopo qualche minuto è giunto sul posto il Sindaco Leonardo il quale affermava di avere ricevuto la notizia il pomeriggio dello stesso Giovedì e che lui non poteva fare niente per ovviare ai problemi che la gente gli prospettava.
    A questo punto mi sono permesso di fare presente al Sindaco che, per legge, una operazione comportante un flusso migratoro, obbliga inderogabilmente il Sindaco, quale Autorità di vigilanza del territorio, ad eseguire tutti gli accertamenti a tutela della sicurezza pubblica, della incolumità e della salute degli stessi cittadini che ricevono ospitalità sul territorio di sua competenza.
    In particolare ha precisato al Sindaco che una abitazione che è destinata a residenza privata non può essere adibita ad uso di residenza collettiva, peraltro per un numero consistente di persone, senza l’ osservanza delle procedure previste dalla legge a garanzia del rispetto degli standard di salubrità e sicurezza pubblici.
    Il Sindaco, da persona intelligente, h recepito il mio consiglio e mi ha invitato a raggiungerlo la mattina successiva al Comune per redigere tutti gli atti necessari per rispettare la legalità.
    Preciso che in tutto questo, di razzismo o di altre forme di intolleranza, non vi è la minima traccia perché le predette ragioni sarebbero rimaste immutate anche nel caso che ad occupare l’immobile fossero stati cittadini italiani.
    Il Venerdì successivo, alle ore 9,00 circa, mi sono recato, unitamente al prof. Borzacchiello Vincenzo, e a numerosi altri abitanti di Via Sanniti presso la sede del Comune per dare seguito alle cose dette il giorno prima.
    Il Sindaco, come da consiglio, ha disposto una istruttoria on nota prot. n. 5120 del 17.10.014 affidando gli accertamenti tecnici al Responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale.
    La relazione dell’Ufficio (prot. n. 5126 del 17.10.2014) riporta integralmente tutte le nostre considerazioni e suggerimenti, tanto è vero che il responsabile non solo le ha fatte proprie, ma ha dichiarato inagibile l’immobile indicato per dette finalità e si è riservato di eseguire altre verifiche insieme ai proprietari.
    I fatti sopra riportati spiegano, ad una mente serena e equilibrata, essi soli, che nessuna forma di razzismo o di intolleranza, ha mai animato la mia azione, né quella del Prof. Borzacchiello e neppure di tutti gli altri abitanti di Via Sanniti.
    Di più, neppure vi è stata una rivendicazione o una aggressione contro il Sindaco, al quale riteniamo di avere offerto un nostro contributo affinché operasse nell’ambito della legalità e ciò anche a tutela sua e della amministrazione che dirige, oltre che a tutela dei cittadini extracomunitari meritevoli di una accoglienza dignitosa e non precaria ed improvvisata.
    Tanto dovevo per onore di chiarezza e di verità.
    Cordialmente
    Pasquale Di Fruscio

  24. ok sono esseri umani e vanno trattati da tali. ma, secondo voi,i barboni ITALIANI cosa sono? che non prendono neanche un euro e sono costretti a elemosinare questi”rifugiati politici”prendono 45 € al giorno!(metafora anfra) un uomo viene aggredito da un palestrato intanto accanto a loro c’é un altro uomo che viene picchiato da un bambino. l’uomo che é stato aggredito dal palestrato cerca di aiutare l altro pur venendo picchiato ecco l’italia che ha enormi problemi e pensa prima ad aiutare gli altri.
    firmato
    ANFRA

  25. Per amore della verità

    Doppia faccia. Arritirate. Hai fatto solo casini tu e l’ ingegnere tuo

  26. il problema npn tanto il razzismo..ma l’inciviltà di questi individui, noi nei loro paesi di origine dobbiamo stare con due piediin una scarpa loro invece qui se nn stiamo attenti ci cacciano…quindi nn li vogliamo assolutamente questi rifugiati politici, gia abbiamo tanti rumeni ..ci mancano solo i neri…dato che l’istituzione principale per la sicurezza è l amministrazone , vogliamo che la popolazione sia salvaguardata

  27. in altre parole, il Comune ha assunto gli atti di ‘ripensamento’ sotto dettatura. Alla faccia dell’imparzialità

  28. PER il principe dei poveri

    Principe tu che vuoi far credere che la sai lunga ……….che sentenzi di stupidità di razzismo e di bla bla bla……………..e “hai detto tutto” !!!!! Spiegaci che è capito perché altrimenti andiamo in difficoltà e” accussi c’appare nu sfogo e frustrazione” Perché al di fuori del fatto che non lo puoi vedere a Di Fruscio per il resto non dici niente altro!!!!! Se hai delle accuse cosi importanti dille altrimenti me fai pensa “ ca si solo nu poco geluso” L a cosa che mi auguro e che tu non sei un sostenitore(o addirittura membro) della amministrazione perché altrimenti dalla stupidità che attribuisci si passa all’ imbecillità…………..perché e da idioti parlare di danni( quali?????) fatti da altri e poi chiudere gli occhi sul proprio operato: il canalone di Venezia , il pozzo dei miracoli, la circumvallazione del deserto, l’isola pedonale che non c’è, e t’aggio trattato!!!! Perché si penso che è fatto a festa cui generali e nun si riuscito a garanti nu vigile pe fa chiure a piazza in estate allora si che se essa passa all’ offese……….. “sti riflessioni l hai fà e si no da principe dei poveri passi a principe degli ignoranti !!!
    Allora consentimi …………. ti devi inventare qualche altra cosa fermati solo a offendere mantieniti vago così se capisce che è una questione di antipatia e a firnisci e fa i figure e …………

  29. Giovanni del Sesto

    il SINDACO DI FRUSCIO ogni volta che interviene va al cuore del problema e dice le cose con chiarezza, senza giraci intorno e senza offendere mai nessuno. Purtroppo l’invidia e la gelosia, che si possono comprendere quando si vedono i risultati delle cose che l’avvocato fa, molto spesso è cattiva consigliera perchè riesce a smascherare tutta la pochezza di chi si nasconde (ma sanno tutti di chi si tratta) dietro l’anonimato del “Principe dei Poveri”. Principe si, ma non dei poveri che sono persone rispettabili che non si farebbero mai rappresentare da te, piuttosto come direbbe totò (il grande) “si o principe r’a SCHIFEZZ E l’UOMMIN ” .. e mo … “ho detto tutto!”

  30. mio caro lionello è normale che hanno scritto sotto dettatura visto che se aspettavamo quelli del comune avrebbero finito quando gli esseri umani avrebbero volato e bisogna solo ringraziare chi ha “dettato”data l’incapacita di alcuni personaggi del comune(metafora di anfra) i foderi combattono e le spade stanno appese

  31. L’intervento del ex sindaco Pasquale Di Fruscio fa chiarezza sulla vicenda così confusa che si stava creando a via Sanniti.
    Purtroppo, però, ci sembra inopportuno definire l’attuale sindaco ” persona che capisce”, visti anche i suoi attuali sodali in operazioni pseudo caritative.
    Caro Pasquale il sindaco “capisce” come far divenire affare, anzi “malaffare”, anche la questione rifugiati politici che dopo il decreto (del per fortuna ex-ministro MarRoni), varato in un momento di emergenza, dunque “speciale”, consente ad un qualsiasi ente, privato o associativo, di ottenere i famosi 46 euro al giorno pro rifugiato che lo stato sborsa senza verificare le condizioni in cui questi viene ospitato: in un recente articolo dell’Espresso si legge che in un appartamento di 35 metri quadrati nell’estrema periferia romana ne sono stati accatastati 10, garantendo un reddito di oltre 12 mila euro al mese all’associazione ospitante i cui membri sono attualmente sotto inchiesta.
    Le convenzioni non sono mai un problema: vengono firmate direttamente con i privati, nella più assoluta opacità.
    Figuratevi che gli albergatori napoletani sono riusciti a strappare una diaria di 43 euro a testa. Non male, se si considera che in 22 alberghi sono ospitati, ancora oggi, più di mille rifugiati.
    Solo all’Hotel Cavour, in piazza Garibaldi, di fronte alla stazione centrale, dormono tutt’ora 88 nordafricani e i proprietari sono riusciti a chiudere la stagione incassando quasi 2 milioni di euro.
    Senza contare il moltiplicarsi di associazioni fasulle che in campania si ricollegano alla camorra, sfruttando la situazione drammatica di queste persone che se mangiano una volta al giorno sono stra-felici, vista la miseria dalla quale provengono!!!
    I richiedenti asilo però non sono turisti, ma persone che dovrebbero integrarsi. La legge prevede che ci siano servizi di mediazione culturale, che spesso sono rimasti un miraggio o sono stati “appaltati a casaccio”, alimentando un ulteriore indotto economico non indifferente.
    Evidentemente, un uomo sveglio come l’avvocato Di Fruscio conosce bene queste cose e le capisce: aver fermato il “tentativo” di questi falsi SACRESTANI dimostra quanto sia diverso da loro; ma anche quanta inesperienza e incapacità stia concedendo a questo paese la sua NON opposizione, la sua NON volontà di creare intorno alla sua esperienza un gruppo di persone alternative alle attuali.
    E dimostra, a noi cittadini non meno svegli di lui, quanto questa sua inerzia finisca per assimilarlo agli attuali amministratori.
    In conclusione, ben vengano i rifugiati politici nel nostro piccolo paese ma che non sia solo un modo, l’ennesimo, per fottere soldi allo stato senza garantire servizi, dignità e diritti: quelli che questa amministrazione dovrebbe offrire a chiunque.

  32. Perché “il principe dei poveri” non parla più? Forse il marito, dopo la figuraccia che Di Fruscio gli ha fatto fare, davanti a tutti, ha preso coscienza che arrampicarsi sugli specchi e infangare persone perbene non paga. Proprio lei che fa parte integrante di pseudo associazioni umanitarie che dovrebbero migliorare le condizioni di questi poveri immigrati si muove solo quando sente odore di soldi. Principessa ancora non hai capito che la maggior parte delle figure di m. che tuo marito ha incassato sono dovute alla tua intelligenza. Statti a casa a fare “a cazetta”.

  33. avevo SOSPETTATO anche io chi era “il Principe dei poveri”. Il nome che hai scelto mi sembra giusto …. sei proprio la principessa dei poveri…. di sentimenti e di carità. Carrra tu vai in giro solo per apparenza “di popolo” . Ma che ti credi che noi siamo cretini? Ma pensi non lo sappiamo a chi appartieni?

  34. Ma l’opposizione dove sta? De Ponte come al solito non gliene frega niente e poi ci viene a chiedere i voti.
    Ormai i cittadini non lo chiamano proprio per farsi difendere contro il Sindaco perché si sa che fa i buchi ent all’acqua. Almeno chiedi un
    N consiglio comunale straordinario per parlare di questi problemi e invita i cittadini a partecipare. Non scrivere più i manifesti quando tutte le cose sono state già fatte ma intervieni prima che l’amministrazione fa altri guai. Speriamo che l’opposizione ci ascolta. Almeno tu Fiovanni De Robbio che sei giovane e più intraprenddnte fai vedere che ci siete sui problemi di Pietramdlara.

  35. perchè non li mettiamo al summer bar?

  36. quanta ipocrisia !!! L’avvocato Di Fruscio si è interessato solo perché i rifugiati dovevano essere ospitati nei pressi della sua abitazione; vedrete che se ci sarà una sistemazione diversa non batterà ciglio. E poi ha aiutato tante persone a sistemarle in abitazioni del comune, adesso si preoccupa di un’abitazione privata? che strano …. ah!!! mi sfuggiva …… quelle persone non andavano a vivere in via Sanniti……..

  37. Il Principe dei poveri

    Come tanti anche io anche io quando commento qualche articolo mi firmo con uno pseudonimo,lo fanno tutti o quasi perchè non dovrei farlo io, anche perchè quando ho firmato col mio nome me ne sono dovute sentire di tutti i colori sempre da parte di chi usa lo pseudonimo.
    Ho notato che anche qualcun altro sta usando lo stesso pseudonimo che uso io,a questo signore/a suggerirei di essere un poco più intelligente e di usare un nome diverso.
    Riguardo all’avvocato Di Fruscio ha fatto quello che un avvocato interessatao della questione avrebbe dovuto fare,sicuramente lui era maggiormente motivato perchè anche lui era interessato dalla vicenda.

  38. Ha regione “Estremista”. Alla riunione di lunedì in Prefettura sembra che hanno deciso di mettere i quaranta rifugiati nella struttura della forestale in Via Angelone. Ora voglio proprio vedere se Di Fruscio va a bloccare questa situazione come ha fatto a Via Sanniti.

  39. Deve essere il sindaco e il comune a tutelare gli interessi di questi poveri rifugiati politici. L’avvocato Di Fruscio ha fatto già la sua parte evitando che venissero ammassati tutti in una casa non idonea ad ospitare tante persone. Ora il sindaco faccia la sua parte e se la struttura comunale è idonea allora ben venga l’ospitalità di queste persone a pietramelara. Ripeto è l’amministrazione comunale che deve vedere queste cose. Poi se ha bisogno ancora dell’aiuto dell’avvocato Di fruscio non penso che glielo negherà.

  40. ma molti di voi non sanno leggere!!!l’ex sindaco Di Fruscio ha spiegato molto chiaramente che il problema non erano gli immigrati o via sanniti,il problema erano le norme igieniche e la salute di quelle povere persone che costretti a stare accalcati in pochi metri solo per dare un vitalizio al padrone di casa e all’associazione che ha organizzato tutto!!!

  41. Noi di Via Angelone non siamo cittadini di serie B. Chiedo a nome di noi cittadini al l’avvocato Di Fruscio di fare qualche cosa anche per noi visto che non ci pensa nessuno. Grazie a nome di tutti gli abitanti della strada.

  42. Pasquale mostra sempre tanta umanità e rispetto delle persone.Vergognoso è stato il comportamento del sindaco e del geometra Sangermano!

  43. Dai commenti e dal sentir dire dai cittadini di Pietramelara rimango perplesso quando il Sindaco “capo di un paese” dice testuali parole “”io non ci posso fare niente, dipende tutto dalla prefettura”””” Mi lascia meravigliato che il Sindaco sia un medico e non sa che in abitazione di circa 100 mq non ci possono stare tante persone??? Il motivo lui lo dovrebbe sapere in quanto per igienicità, salubrità e tutela dei cittadini che la occupano non è proprio consentito che in 100 mq. possono starci 40 persone!!!!! Allora mi lascia immaginare che lui già sapeva tutto e voleva far finta di non sapere… come comunemente fa!!! Chissà perchè? Poi voglio dire qualche parola aalla MINORANZA ci siete o non ci siete .. fatevi sentire chiedendo spiegazione al sindaco per tale situazione. Poi voglio fare un plauso all’Avv Di Fruscio il quale ha dovuto imboccare sia il Sindaco che il Responsabile dell’Ufficio Tecnico a redigere la Relazione da inviare al Prefetto… Caro sindaco e responsabile dell’Area Tecnica siete oberati di avvocati perchè non avete chiesto parere ai vostri soliti avvocati “perdenti” visto che fino ad oggi non sono stati capaci di vincere una causa a favore del Comune…… Io se fossi in voi abbandonerei e andrei a riscaldare il divano delle proprie abitazioni in quanto sapere solo DORMIRE…….

  44. Il Principe dei poveri

    Solo per informare, lo stabile sito in via Angelone ex caserma della forestale non è di proprietà del comune appartiene alla forestale stessa,questa ipotesi era stata avanzata durante le proteste da alcuni residenti di via Sanniti, e questa mi pare una cosa poco corretta.

  45. Questa volta, per Via Sanniti, ce la siamo cavata perché a gestire il problema è stato l’avvocato Di Fruscio, ma la prossima volta, in un’altra strada del Paese, che cosa può succedere? Non credo che in un Comune il Sindaco NON SA NIENTE. Io penso che se il Sindaco se non sa è molto grave e se non lo sa si deve informare, e penso pure che dovrebbe vedere subito se ci sono altri stabili come quella a Via Angelone o altre case che sono state scelte e accertarsi se hanno i requisiti.

  46. ESTREMISTA SEI GRANDE.. SE LO AVESSERO SENTITO TUTTI COLORO CHE LO STANNO RENDENDO GRANDE IMPALLIDIREBBERO.4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.