Ultim'ora

PIETRAMELARA / VAIRANO PATENORA – Don Pasqualino De Robbio verso Pietramelara, a Vairano scoppia la rivolta dei fedeli

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

donpasquilino-derobbio

PIETRAMELARA/VAIRANO PATENORA – Don Pasqualino (dopo 31 anni) deve abbandonare le anime di Vairano Patenora per gestire il “gregge” della sua Pietramelara. Questo avrebbe deciso il vescovo di Teano – Arturo Aiello – che nel cambio delle “panchine” vorrebbe l’attuale parroco di Campagnola, don Angelo, a Vairano Patenora. Scoppia la rivolta dei fedeli nel centro vairanese dove la notizia – non ancora ufficiale – ha già alimentato un mare di polemiche. Ci sarebbero già state diverse riunioni attraverso le quali i fedeli starebbero cercando le azioni giuste per convincere il vescovo di Teano ad evitare il trasferimento di don Pasqualino a Pietramelara, sua città natale. Il trasferimento del parroco vairanese – attuale vice vescovo della diocesi Teano Calvi – si sarebbe reso necessario per pacificare Pietramelara, dove dopo il ritiro dalla scena di don Roberto Mitrano ci sarebbe una lotta intestina tra i preti rimasti.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Vairano Patenora – Coronavirus, contagiato bimbo di un asilo: scattala l’isolamento per l’intera classe

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – Un bimbo che frequenta un asilo (una struttura privata del paese) è …

20 commenti

  1. Dopo la parrocchia di S. Agostino adesso anche quella di S.Rocco “tiferà” De Ponte+De Robbio

  2. Se davvero fosse così, vorrebbe dire che finalmente le mie preghiere sono state esaudite!

  3. Povero don Angelo l’hanno illuso solamente.Ma che ci azzecca don Pasqualino Pescerore.Ho capito solo una cosa che non solo in politica ci stanno i delinquenti.Bravo Don Arturo. Fanno sempre in modo di allontanarti da Dio.

  4. Intanto non è don Angelo Testa, ma don Gianluigi D’Angelo…poi il caro don Pasqualino a detta di tanti vuole andare a Pietramelara…per sua scelta, visto il posto libero che si è creato con le dimissioni di don Roberto Mitrano.
    Finita l’era Mitrano, inizia l’era De Robbio…unico discepolo venuto fuori da 57 anni di fallimenti pastorali. Viva l’unità e viva la coerenza del nostro vescovo.

  5. Io non conosco le dinamiche di Pietramelara ne i suoi equilibri ma, osservando i vostri commenti, non credo abbiate la minima idea di che grazia stiate per ricevere.
    Don Pasqualino, perché così lo chiamiamo a Vairano Centro, ha sempre offerto tutto se stesso per la comunità. Le Chiese sono diventate il fiore all’occhiello della nostra Vairano, così come la Catechesi e le Funzioni. Spero vivamente che ci sia un ravvedimento da parte di S.E., fosse solo per il fatto che 31 anni sono una vita intera!
    La regola di spostare un Parroco è più che giusta: ma lo si faccia ogni 5-10 anni, non ogni 31 anni.
    Perdonateci, ma oggi Don Pasqualino è anche un po nostro!

  6. Il Principe dei poveri

    A parer mio non credo saggia la decisione di far venire don Pasquale a Pietramelara in questo particolare momento,il paese è diviso su tutto,per colpa della politica e dei suoi personaggi tra i quali anche qualche parente di don Pasquale,il nipote.La notizia è stata accolta negativamente dalla maggioranza dei Pietramelaresi forse sarebbe meglio proporre,e non imporre,un soggetto che sappia recuperare le divisioni che ci sono adesso.

  7. Attualmente c’è un parroco, ed un vice parroco…con la nuova situazione avremo due parroci. Nell’inetnto di unire si dividerà…purtroppo il burattinaio vuole questo, perchè vuole male a Pietramelara ed ai pietramelaresi.

  8. Sempre preti sono!!!

  9. come al solito il Vescovo deve sempre fare cose strane, diciamo che l’unico modo per unire quel paese diviso da anni sarebbe stato far diventare don Giosuè o ancora meglio un altro prete, parroco di tutta Pietramelara che non è più grande di Vairano Scalo che è gestita abbastanza bene da un solo parroco.. riguardo poi alla scelta di avvicinarsi alle proprie origini da parte di don P. e semplicemente per non andare in pensione tra qualche anno come dovrebbe.

  10. milo il predicatore

    Inutile che cercate di illudere il povero Giovanni De Robbio e il povero De Ponte, i più grandi e affezionati collezionisti di sconfitte elettorali. questi due signori sono riusciti a perdere anche contro un Leonardo che era in discesa libera senza paracadute e dopo una gestione fallimentare sotto tutti gli aspetti. Ci vuole ben altro che un prete per risorgere queste due anime dal loro destino di perdenti convinti e autentici. In verità, in verità vi dico: “è più facile che De ponte vinca le elezioni che un cammello passi nella cruna di un ago”. La pace sia con voi. Il predicatore

  11. Secendo me proprio per far vincere le elezioni a Giovaani De R. Don pasqualino ha 3/ e mezzo per fare politica.Ma Sua Eccenza xche’ non ha fatto stare le cose come stavano.Do Angelo e’ bravo

  12. In primis. . Ho.postato un commento ma nn e stato pubblicato era molto meno offensivo degli altri commenti. . .In secundis. . Vedo commenti di.persone che hanno.paura di perdere qualcosa dato che ora si ritrovano a fare i leccapiedi a qualcuno. . Terzis. . . Perche mischiare la politica con la religione? Vabbe per quanto riguarda de ponte nn vincera mai una competizione elettrale. . Si contorna di.personaggi squallidi e soprattutto molto snob. . Pietramelara non vuole questo. . .De robbio il.politico ha qualche chance di vincere ma nn per lo zio prete ma dovrebbe scrollarsi da dosso l.ombra di de ponte. . . E poi ben venga don pasqualino prete umile e non settario come altri che predicano bene ma razzolano male. . .

  13. Vorrei sapere da S.E. quali sono attualmente i problemi della comunità di Pietramelara?Certamente la storia passata ha visto profondamente diviso questo paese, e certo non per l’operato dei nostri Vescovi, ma per il lavoro instancabile dei pastori che si sono succeduti e di quelli che tra mille critiche e difficoltà erano già in questa comunità, si è riusciti a rimettere in piedi associazioni come l’A.C. e a riportare in Chiesa tanti giovani!!!
    Forse questo è il momento meno opportuno per spostare un sacerdote che sta facendo tanto in tal senso.Bisognerebbe capire quali progetti si nascondono dietro una decisione così scellerata!!
    Quanto a Don Pasqualino la nostra comunità non può che essere contenta di accoglierlo come parroco, ma decisione ancora più scellerata è sottrarlo ad una comunità come Vairano Patenora dove ha dato tantissimo in 31 anni e nel rispetto degli anni era cosa saggia fargli raccogliere un pò dei frutti seminati dopo tanto lavoro.

  14. Sono fiero di aver votato De Ponte. Sono orgoglioso che nn ha fatto compromessi con ……. Vedrete quando si giocherà pulito chi vincerà

  15. Il Principe dei poveri

    Adesso la banda del nipote suonerà in tutte le feste a Pietramelara.Tappiamoci le orecchie.

  16. Non credo che don Pasqualino si presti a giochi politici, è il suo trasferimento sia legato a questi motivi , ma la cosa strana è che nessuno conosce la verità, neanche i suoi più stretti collaboratori. Molti si domandano : perché un Vescovo dovrebbe trasferire un parroco dopo 31 anni di buona attività presso una comunità, o sia stato lo stesso don Pasqualino a chiedere il trasferimento nel paese natale per stare più vicino ai suoi cari, viste anche il precario stato di salute? tra l’altro scelta molto comprensiva e valida sotto il profilo umano.
    La cosa strana è che lui non si sia confidato con nessuno(almeno così sembra) lasciando i suoi più stretti collaboratori imbarazzati non sapendo cosa rispondere a chi gli chiede qualcosa. Forse sarebbe un bene per tutti chiarirlo personalmente.

  17. Caro Il Principe dei Poveri la banda è molto migliorata in un arco di un anno e penso che noi dovremmo tapparci le orecchie da le tue parole che non capiscono lo sforzo di quei ragazzi per migliorare e se tieni le p**** imparati a suonare uno strumento e vedi se è facile! A meno che tu non sia uno delle altre bande e vuoi insultare questa.Nelle seconda ipotesi non fai una bella figura perché se sei uno serio non ti metti a insultare le altre bande.

  18. Lasciamo le cose come stanno, così i Vairanesi sono contenti e i Pietramelaresi ancora di più. Don Giosuè Parroco di tutte le chiese e Don Angelo (se proprio non può diventare parroco) vice di tutte le chiese. Tra l’altro Don Angelo riesce a coinvolgere tutti (bambini, adolescenti, giovani e meno giovani) e con una capacità fuori dal comune ad attirare adolescenti e bambini che a Pietramelara sono sicuramente più numerosi rispetto ad un paese come Campagnola.

  19. Sono anni che non si vedono bambini così vicini alla chiesa. Lasciteci Don Angelo per favore se volete il bene di PIetramelara e del suo futuro.

  20. La truffa e’ per Sal Da Vinci ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.