Ultim'ora

CASERTA / PIEDIMONTE MATESE – Forza Italia, i giudici confermano gli arresti per Cosentino. Sarro: profonda ingiustizia

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

sarro-cosentino

CASERTA / PIEDIMONTE MATESE — La decisione dei giudici della Cassazione di confermare gli arresti (al regime dei domiciliari) per l’ex sottosegretario alle Finanze, Nicola Cosentino, indigna – soprattutto – la fetta campana del partito.  Il nuovo leader casertano del partito di Berlusconi, il senatore Carlo Sarro, ha idee chiare in merito. In un’intervista di alcuni giorni fa precisò:
“vado spesso a trovare Cosentino e trovo ogni volta un uomo che affronta stoicamente la detenzione, ma che soffre profondamente sapendo di subire una evidente ingiustizia. Non c’è dubbio che su Forza Italia vi sia stata un’attenzione giudiziaria pesantissima su fatti che in gran parte non riguardano né episodi corruttivi, né di cattiva gestione della cosa pubblica. Il caso Cosentino deve far riflettere. L’uso distorto della carcerazione preventiva è evidente: i fatti che vengono contestati a Nicola risalgono a oltre un decennio fa. Lui non ricopre più da tempo incarichi politici e parlamentari e in aggiunta si sta difendendo nei processi e non dai processi. Personalmente sono fortemente convinto della sua estraneità alle accuse”.
Il Matesino Sarro va oltre e assicura che la sua linea politica, tesa alla riorganizzazione a Caserta di Forza Italia, seguirà proprio le orme di Nicola Cosentino: “Il lavoro fatto in passato da Cosentino e da chi gli è succeduto ha prodotto una classe politica capace e affidabile. E comunque Terra di Lavoro resta la provincia più azzurra d’Italia e con una notevole rappresentanza di sindaci e amministratori locali».

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca / Alcamo – Giallo in casa alloggio, donna trovata cadavere: indagano i carabinieri

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca / Alcamo –  E’ stata trovata priva di vita, all’interno della sua cameretta …

2 commenti

  1. Non capisco perchè con Cosentino cosi duri e con la banda dell’alto casertano che si intratteneva co “o ninno” niente.

  2. Non si vergogna Sarro d’avere a che fare con un politicante recluso, in galera per quei misfatti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.