Ultim'ora

CASERTA / VAIRANO PATENORA – CIPOLLONE IN SCELTA CIVICA, IL PSI PERDE PEZZI IN VISTA DELLA “FUSIONE”

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

scelta civica
CASERTA / VAIRANO PATENORA – Carmen Cipollone, componente del consiglio nazionale del PSI, del direttivo regionale e della segreteria provinciale di Caserta, candidata socialista alle scorse regionali, lascia il partito di Nencini e approda in Scelta Civica. Alla base di tale decisione la mancanza di sintonia con la gestione, troppo accentrata, della federazione casertana che punta alla fusione con il PD. Oggi, a Caserta, in via Mazzini, l’incontro decisivo con l’accordo politico suggellato fra la Cipollone, il coordinatore provinciale di Scelta Civica, Antonio De Pandis e il deputato Antimo Cesaro.
Il PSI perde una figura di primo piano: Carmen Cipollone era componente della segreteria provinciale, del direttivo regionale e componente del Consiglio Nazionale del PSI, unica in quota intellettuali per la Campania. Cipollone lascia un partito proiettato in un clima di bagarre elettorale, dove personalismi e affini rendono l’aria irrespirabile. Quest’atmosfera caotica, probabilmente, ha generato gli esistenti contrasti e dissapori fra la federazione casertana colla segreteria regionale facendo paventare a Caserta la scomparsa del partito a causa della sua fusione con il PD.

“Scelta Civica – spiega Cipollone – rappresenta una vera forza riformista autonoma, capace di sostenere il centro sinistra italiano, senza tuttavia aver bisogno di incorrere nella perdita della propria identità. Rappresenta un ottimo esempio di agibilità politica, risultato dell’espressione libera e democratica delle idee di ciascuno e della messa in campo di parametri adeguati alla fattibilità di progetti politici condivisi. Una realtà importante quella di Scelta Civica che si pone, serenamente, come valida e autonoma alleata del partito democratico nelle scelte di governo. A tutto questo poi si aggiunge l’ottimo lavoro del coordinatore provinciale De Pandis e dei vertici regionali, ai quali- continua Cipollone- va il mio ringraziamento per le attestazioni di stima, peraltro reciproca.
La mia adesione a Scelta Civica porta con sè la fermezza dell’impegno e dell’azione politica che finora hanno caratterizzato la mia attività. Ritengo fondamentale avere consapevolezza sempre della direzione da seguire e in questo mio percorso ho escluso poter condividere le strategie di sopravvivenza della federazione socialista di Caserta, strategie peraltro poco chiare e ambigue che stanno rubando la scena a ciò che dovrebbe davvero interessare la nostra politica”.

“L’adesione di Cipollone – precisa Antonio De Pandis, coordinatore provinciale di Scelta Civica – rappresenta la prima di altre qualificate ed importanti adesioni che su tutto il territorio provinciale sono in procinto di essere definite. Nell’esprimere vivo apprezzamento per l’adesione dell’amica Carmen, sono certo che rappresenterà un valido riferimento territoriale, culturale e politico particolarmente per tutto l’Alto Casertano. Per noi rappresenta una importantissima risorsa. Questo, conclude, De Pandis, a testimonianza dell’impegno che il partito, a livello provinciale, coadiuvato dall’azione di presenza dell’onorevole Cesaro che rappresenta un valido riferimento istituzionale.

A margine dell’incontro con la professoressa Carmen Cipollone, l’onorevole Antimo Cesaro dichiara che “il radicamento territoriale di Scelta Civica continua puntando soprattutto sul talento e la professionalità dei giovani, con un’attenzione straordinaria ai buoni amministratori del territorio, anche in vista dei futuri appuntamenti elettorali che interesseranno la regione

Scelta Civica e il governo:
Il ministro dell’Università e dell’istruzione, Stefania Giannini; il vice ministro allo sviluppo economico Carlo Calenda; al sottosegretario alle finanze, Enrico Zanetti; il sottosegretario agli esteri Benedetto Della Vedova; il sottosegretario ai beni culturali Paola Buitoni Borletti.
I parlamentari Campani sono tre: Antimo Cesaro – commissione lavoro pubblico e privato – Angelo D’Agostino – membro commissione attività produttiva – e senatore Luciano Cimmino della commissione attività produttive del Senato

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

TEANO / ARCE – Omicidio Mollicone, l’ex fidanzata di Mottola smonta il suo alibi: non era con me quella mattina

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto TEANO / ARCE – E’ stata una testimonianza importante, quella fatta ieri, dall’ex fidanzata di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.