Ultim'ora

TORA E PICCILLI – “Pulizie” autunnali in municipio, l’archivio storico del comune buttato al campo sportivo: la “differenziata” di Valentino

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

tora-1 tora-2 tora-3 tora-4 tora-5 tora-6 tora-7 tora-8 tora-9

TORA E PICCILLI – Partono le “pulizie” autunnali in municipio, l’archivio storico del comune buttato nei pressi del campo sportivo del paese. Incredibile ma terribilmente vero.
Perché? Chi ha ordinato una cosa simile? Sarà un nuovo metodo di raccolta differenziata inaugurato dal sindaco (PSI) Natascia Valentino?
Le uniche certezze, per ora, sono l’indignazione della gente che ha protestato vibratamente per quanto accaduto e, poi, l’intervento della protezione civile che ha recuperato gran parte dell’archivio per riportarlo in salvo.
Ma perché buttare un archivio storico? Possibile che non esiste una stanza, in tutta Tora e Piccilli dove custodire quella documentazione?
Inoltre, ammesso che era proprio necessario disfarsi di quella parte dell’archivio storico, perché non smaltirlo come si fa normalmente con la carta?
Se la macchina comunale, per prima non rispetta la raccolta differenziata sversando abusivamente i rifiuti per strada e alimentando quindi discariche abusive, come si può pretendere che i cittadini, poi, facciano una differenziata corretta?
Insieme all’archivio – che era regolarmente custodito in una stanza della scuola elementare di Tora – sono stati buttati anche alcuni mobili, fra cui un armadio.
Ma non basta. Infatti dopo la protesta dei cittadini e dopo che parte delle carte sono state recuperate, qualcuno ha pensato bene di coprire tutto ciò che resta con i residui di potatura. Probabilmente per dare poi tutto alle fiamme.
Insomma, la sindaca Valentino potrebbe presto aggiungere un nuovo primato alla sua carriera (appena iniziata) di primo cittadino. Così dopo essere stato il primo sindaco PSI a concedere la riapertura di una cava – andando nella direzione diametralmente opposta a quella indicata dal suo partito che invece vuole chiudere tutte le cave in provincia di Caserta – Valentino potrebbe anche essere il primo sindaco (PSI) a “rinunciare” alla differenziata.  Se a tutto questo si aggiunge che Tora e Piccilli è nel cuore del Parco regionale di Roccamonfina, allora il quadro diventa molto più preoccupante.

Natascia Valentino, Olivero e Nencini
Natascia Valentino, Olivero e Nencini

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Roccamonfina – Comune, progetto mai realizzato: tecnici vogliono oltre un milione di euro. La sentenza del giudice

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – Una importante società di progettazione ha trascinato il municipio di Roccamonfina davanti al …

4 commenti

  1. Non so se è stata data informazione all’Autorità Giudiziaria e alle Forze dell’Ordine di quanto è accaduto e qui denunciato. Non già per un problema ambientale ma perchè per la tenuta dell’archivio vi sono Norme di Legge precise e responsabilità penali del Sindaco, nel caso dovesse andare in fiamme, o derubato, per scarsa attenzione e mal custodito. Spero si sia trattato solo di materiale accumulato reperibile anche in altri archivi, come gazzette,circolari ecc. Diversamente il Prefetto deve immediatamente sospendere dalla carica questo sindaco. In ogni caso andava informato l’Archivio di Stato per valutare la possibilità di potersi disfare del materiale cartaceo o consegnarlo a loro. Adesso inoltro il link dell’articolo alla Prefettura via PEC.

  2. caro Lino Martone, fortunatamente si sono accorti che stavano buttando via anche materiale cartaceo che non doveva essere gettato ed è stato recuperato. Per il resto sono rimaste solo vecchie gazzette ufficiali ed altre cartacce…. SPERO!

  3. Chiedo al Sig. Grillo, ma indipendentemente dalla natura delle “carte”, le sembra corretto civicamente gettare del materiale, compreso un armadio senza portarlo a discarica?

  4. No, Sig. Moralizzatore, non è per niente giusto! Anche perchè se lo avessimo fatto noi con le varie cartacce che ci ritroviamo per casa ci sarebbero venuti ad arrestare!!! E poi il comune di Tora fa anche la raccolta differenziata e quindi potevano benissimo smaltire le cartacce nel modo giusto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.