Ultim'ora

PIGNATARO MAGGIORE – Nuovo anno, le idee del sindaco Cuccaro

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

PIGNATARO MAGGIORE – Patto di stabilità e contenimento delle spese. Appare questa la priorità dell’attività amministrativa attuata dal sindaco Raimondo Cuccaro, in carica dallo scorso giugno con una vittoria schiacciante in termini numerici e politici. In termini politici il gruppo guidato da Cuccaro  non sembra avere problemi nè ostacoli. La minoranza diveta sempre meno agguerrita e sempre più divisa. Anche l’ultimo consiglio comunale ha evidenziato una parte dell’opposizione che ha votato con la maggioranza (Fucile e Del Vecchio) mentre Antonio Palumbo era assente. Piergiorgio Mazzuococolo, invece, ha abbandoanto l’aula prima del voto. Ora l’obiettivo di Cuccaro, per il prossimo anno, appare quello di mantenere una rigorisità nei conti pubblici in modo tale da evitare lo sforamento del patto di stabilità – uno sforamento che è stato già evitato per l’anno che sta per concludersi – e contestualmente mantenere un buon regime di servizi.
L’ambiente
Nel 2011 è stato fatto un monitoraggio dell’intero territorio per verificare la presenza di inquinamenti ambientali. Sono state riconstrati alcuni cumuli di rifiuti di vario genere che l’Arpac ha analizzato e classificato. Il municipio ha già emesso ordinanza di rimozione. Inoltre sono stati scoperti alcuni scarichi industriali non autorizzati e quindi non a norma, che vengono immessi direttamente nel canale ferrovia. Si attendono le analisi dell’Arpac prima di emettere apposite ordinanze.
Il Puc
Sarà nominata presto una commissione edilizia per tentare di riordinare il “sistema casa” pignatarese; il pacco successivo  sarà quello di preparare il Puc per dare la possibilità a tutti i cittadini di realizzare la prima casa.
Occupazione
Per aumentare le opportunità di lavoro e per contrastare la crisi occupazionale che lacera la zona dell’agro caleno, Cuccaro pensa al potenziamento della zona industriale e all’incentivazione degli imprenditori che intendono investire in zona. La fornitura di energia elettrica a bassissimo costo è una delle ipotesi.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Castel Volturno – Municipio, il Sindaco Petrella si dimette: “Non ci sono le condizioni”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Castel Volturno – Il sindaco di Castel Volturno, Luigi Petrella, ha annunciato di lasciare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.