Ultim'ora

DRAGONI – Appalti pubblici, interdittiva antimafia per la ditta Pezzella

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

DRAGONI –  Secondo la Prefettura l’impresa Pezzella è una ditta vicina ai clan. Scatta l’interdittiva antimafia. Il Tar conferma quanto disposto dalla Prefettura, attraverso una recente sentenza. Già in precedenza la ditta aveva avuto problema con la giustizia. Tuttavia la ditta Pezzella non si arrende – dopo l’emissione di un’ interdittiva antimafia della Prefettura e la conseguente revoca dei lavori – decide di trascinare il ricorso davanti al Tar della Campania. Ma anche qui gli va male. Infatti, il nove dicembre scorso, è stata emessa la sentenza, nella quale si legge come “La società ricorrente (dunque la ditta Pezzella ndr) denuncia innanzitutto carenza di motivazione del decreto di revoca e della presupposta misura interdittiva. Il motivo è infondato”, assicurano i giudici del Tar. Infatti, “Vale premettere – si legge ancora nella sentenza -che il Pezzella è stato già destinatario di informative prefettizie (n. prot. n. 531/12b.16/ant/area 1^ del 20 marzo 2008 e prot. n. 531/12b.16/ant/area 1^ del 20 marzo 2008), nelle quali il giudizio di sussistenza di pericolo di condizionamento da parte della criminalità organizzata viene basato dal Prefetto di Caserta sul coinvolgimento dello stesso in un procedimento penale diretto contro esponenti del clan Farina”. E ancora più avanti si legge come “L’attuale giudizio di pericolosità mafiosa, oltre a riprendere gli elementi già scrutinati in sede giurisdizionali, prende le mosse dalla nota dei Carabinieri di Caserta del 25 settembre 2010 che evidenzia un ulteriore episodio (oggetto di procedimento penale sfociato in un’ordinanza di custodia carceraria) in cui il Pezzella è accusato di aver pagato un’ulteriore tangente agli esponenti del medesimo clan, nell’ambito dell’esecuzione di lavori in sub-appalto nel Comune di Santa Maria a Vico. Tale episodio è stato ripreso nella relazione stilata in data 16 febbraio 2011 dal Nucleo Investigativo Interforze della Provincia di Caserta, istituito presso la locale Stazione Unica Appaltante, unitamente alla circostanza che il Pezzella è stato incriminato e sottoposto alla misura custodiale (ordinanza n. 53 del 21.1.2011 del G.i.p. presso il Tribunale di Napoli) per una serie di false fatturazioni in favore della società Beton Campania s.r.l., produttrice di calcestruzzo”. La ditta Pezzella da tempo riesce ad aggiucarsi molti lavori nella zona ed in particolare fra Dragoni e Alvignano.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Piedimonte Matese – Calcio, il Notaresco “sfratta” la FC Matese dai play off. Il monito di Urbano a Rega: la società deve crescere

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – Sconfitta di misura per gli uomini di mister Urbano sul campo del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.