Ultim'ora

Pignataro Maggiore – Cuccaro sceglie l’erede di Vitiello: Francesco Passaro già dirigente della GeoEco

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

pignataro maggiore. Il sindaco Raimondo Cuccaro nomina l’amministratore delegato della Municipalizzata. Il casertano Francesco Passaro – 58 anni, laureato in Fisica presso l’Università di Napoli – è stato nominato dalla fascia tricolore Raimondo Cuccaro amministratore unico della municipalizzata. Passaro é stato direttore generale di GeoEco ex azienda del consorzio Ce2. Ora é presidente di Casoria Ambiente e ha un ruolo dirigenziale in Appia Servizi.
Passaro è stato direttore generale della GeoEco dal novembre 1995 al luglio del 2004.
La nomina si è resa necessaria dopo la rinuncia espressa dall’atellano Francesco Del Piano che aveva rinunciato all’incarico conferitogli dal sindaco Cuccaro quale amministratore unico della Pignataro Patrimonio. La causa della mancata accettazione da parte di Del Piano è il già paventato conflitto di interessi che si sarebbe venuto a creare e che l’Arpac avrebbe inteso eliminare riducendo l’attività lavorativa del professionista presso l’ente casertano al 50%. Una tale soluzione avrebbe danneggiato economicamente lo stesso Del Piano che ha comunque ringraziato il Sindaco per la fiducia accordatagli.

Il dibattito politico
Numerose le critiche che sono arrivate dai banchi della minoranza in merito alle sculte attuate da Cuccaro sulla Pignataro Patrimonio. Senza mezzi termini, Cuccaro è stato accusato di volere lo sfascio della società. Per contro, il primo cittadino si è difeso affermando che “se avessi seguito le indicazioni lasciate dalla passata amministrazione, oggi avremmo – secondo Cuccaro- una Tarsu aumentata del 35% e invece, in un solo mese di lavoro della mia maggioranza, abbiamo abbassato la tassa sui rifiuti del 15 per cento e, a giorni, ci incontreremo con i vertici provinciali della Cgil per salvare definitivamente i lavoratori della Patrimonio.
“Definitivamente”, significa che vogliamo individuare le soluzioni immediate e concrete per non licenziare nemmeno uno degli operai della società municipalizzata e per creare le condizioni adatte affinché tutti possano mantenere lavoro e serenità occupazionale.
“In sole cinque settimane” – dichiara Cuccaro- “abbiamo fatto cose che altri hanno promesso per otto anni senza mai attivarle. Mi preme ringraziare gli uomini della maggioranza che stanno lavorando giorno e notte per risollevare la città dallo stato comatoso nel quale l’abbiamo trovata. Lo avevo promesso in campagna elettorale: la Tarsu si abbasserà sempre di più con la mia sindacatura. Oggi l’ho ridotta al 15 per cento in meno, nei prossimi tempi sarà ancor più alleggerita”. Creare allarmismo tra i lavoratori per Cuccaro serve solo ad “impedire che la mia squadra lavorari al meglio per tutelare tutti gli operai della Patrimonio.
Con la mia linea di amministrazione, abbiamo già abbassato i costi dell’Ente e di alcuni servizi, stiamo concretamente abbassando sempre più le tasse che ricadono sui cittadini e, cosa visibile già dai primi giorni dopo la vittoria del La Svolta, in città è tornata la dignità urbana, la pulizia dei luoghi pubblici. Noi facciamo fatti concreti- conclude Cuccaro- come la riduzione della Tarsu e la stabilizzazione di tutti gli operai della Patrimonio”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pietravairano – Scontro con l’auto: milza spappolata, i medici rimuovono l’organo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pietravairano – E’ stato necessario un intervento chirurgico per asportare la milza. L’organo aveva subito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.