Ultim'ora

TEANO – Costruzione area servizio Teano Ovest, pagano i lavoratori. Scotto interroga il Ministro

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

TEANO – Da anni procedono i lavori di ampliamento e ristrutturazione dell’area di servizio “Teano Ovest”, a causa dei quali da circa due anni i dipendenti del punto di vendita Autogrill SpA sono stati trasferiti in una struttura provvisoria. Ciò ha provocato notevoli disagi sia per i lavoratori che per i clienti, una drastica diminuzione di offerte e servizi e, col passare dei mesi, complice la mancanza di strutture accoglienti e confortevoli, un notevole calo delle vendite e dei contatti giornalieri, con dati attuali ben lontani dal notevole afflusso antecedente la ristrutturazione. Il tutto si inserisce in un contesto ancor più complesso, poiché per la prima volta nella sua recente storia l’azienda Autogrill SpA a 23 gennaio ha avviato una procedura di licenziamento collettivo, conclusasi con un drastico taglio delle ore lavorative, che ha interessato praticamente tutti i punti vendita autostradali dell’azienda, comprese cinque unità lavorative a tempo pieno ed indeterminato dei due locali di Teano. Sull’altare del risparmio saranno sacrificate le decine di stagionali, e vi è possibilità di ricollocazione solo per alcuni di quei lavoratori che avessero accettato la trasformazione del loro contratto da full time a part time e il trasferimento presso un altro punto di vendita, potenzialmente distante dall’attuale residenza del lavoratore anche centinaia di chilometri. Negli accordi che hanno portato a queste scelte è previsto che le ore tagliate vengano restituite attraverso l’impiego dei lavoratori nel “mall” che dovrebbe sorgere a Teano Ovest, ma ad ora, nonostante gli annunci, tutto sembra bloccato, nonostante il Comune abbia fornito ai lavoratori documenti che attestano la concessione delle autorizzazioni richieste. Per questi motivi l’on. Arturo Scotto, deputato di Sinistra Ecologia Libertà e coordinatore regionale di Sinistra Ecologia Libertà Campania, ha deciso di presentare un’interrogazione parlamentare per chiedere al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di verificare le cause dei ritardi nell’ultimazione dei lavori o della mancata costruzione della nuova struttura, che potrebbe consentire una maggiore occupazione, e quali iniziative intenda prendere per contribuire ad una rapida risoluzione del problema, specie considerato che ci si trova in una fase economica grave, in cui la salvaguardia di posti di lavoro diventa più che mai prioritaria. (comunicato stampa)

 

LEGGI L’INTERROGAZIONE AL MINISTRO presentata dall’Onorevole  Arturo Scotto  Deputato Sinistra Ecologia Libertà –  Coordinatore regionale Sinistra Ecologia Libertà Campania

ATTO CAMERA

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/02228

Dati di presentazione dell’atto

Legislatura: 17
Seduta di annuncio: 100 del 18/10/2013

Firmatari

Primo firmatario: SCOTTO ARTURO
Gruppo: SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’
Data firma: 18/10/2013

Destinatari

Ministero destinatario:

  • · MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI delegato in data18/10/2013

Stato iter:

IN CORSO

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-02228

presentato da

SCOTTO Arturo

testo di

Venerdì 18 ottobre 2013, seduta n. 100

SCOTTO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:
l’area di servizio «Teano ovest», sita sull’autostrada A1 in direzione Napoli, vede in corso lavori di ampliamento e ristrutturazione da diversi anni;
a causa dello spostamento e della realizzazione del nuovo impianto del distributore dei carburanti, con annesso ampio parcheggio per tir ed automobili, da circa due anni i dipendenti del punto di vendita Autogrill SpA «Teano ovest» sono stati trasferiti in una struttura provvisoria, consistente in quattro moduli container;
ciò ha provocato notevoli disagi sia per i lavoratori che per i clienti, che hanno assistito ad una drastica diminuzione di offerte e servizi;
col passare dei mesi si è potuto registrare, proprio per questi motivi e per la mancanza di strutture accoglienti e confortevoli, un notevole calo delle vendite e dei contatti giornalieri, con dati attuali ben lontani dal notevole afflusso antecedente la ristrutturazione;
questa situazione ha portato l’azienda Autogrill spa, primo operatore al mondo per la ristorazione veloce, a lamentarsi dei mancati incassi e del numero di impiegati (diciotto, compreso il direttore) del punto di vendita, considerato oramai troppo alto;
tutto ciò si innesta in un quadro complessivo ancor più complicato, poiché per la prima volta nella sua recente storia la azienda Autogrill spa il 23 gennaio 2013 ha avviata una procedura di licenziamento collettivo che ha riguardato 160 operatori del settore autostradale e che si è conclusa con un drastico taglio delle ore lavorative laddove erano stati indicati gli esuberi;
la procedura di mobilità, come riporta anche l’articolo intitolato «Licenziamenti all’Autogrill !» pubblicato dal periodico d’informazione online «Il Messaggio», ha interessato praticamente tutti i punti vendita autostradali dell’azienda e comprende anche cinque unità lavorative a tempo pieno ed indeterminato dei due locali di Teano, senza contare le decine di stagionali che senz’altro a questo punto saranno sacrificate sull’altare del risparmio;
l’azienda, riporta lo stesso articolo, s’è dichiarata disponibile a ricollocare alcuni di quei lavoratori che avessero accettato di trasformare il loro contratto da full timepart time (con conseguente dimezzamento dello stipendio) e ad accettare il trasferimento presso un altro punto di vendita, che potrebbe rivelarsi distante dall’attuale residenza del lavoratore anche svariate centinaia di chilometri;
come già accennato, questa procedura coinvolge anche le strutture di Teano, ma negli accordi che hanno portato a queste scelte è previsto che le ore «tagliate» vengano restituite attraverso l’impiego dei lavoratori nel «mall» che dovrebbe sorgere a Teano ovest;
ad ora, nonostante gli annunci, non sono ancora iniziati i lavori per la costruzione del suddetto «mall», nonostante il sindaco ingegner Raffaele Picierno abbia fornito ai lavoratori i documenti che attestano le autorizzazioni comunali concesse per la realizzazione dell’opera, come testimonia l’articolo intitolato «TEANO – Autogrill, il comune rilascia la licenza per la costruzione della mega struttura» pubblicato il 3 marzo 2013 dal periodico online Paese News –:
se il Ministro sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa;
se non ritenga di verificare le cause dei ritardi nell’ultimazione dei lavori o della mancata costruzione della nuova struttura, che potrebbe consentire una maggiore occupazione, con particolare riferimento alle necessarie autorizzazioni;
quali iniziative, per quanto di competenza, intenda prendere il Ministro interrogato, per contribuire alla risoluzione del problema, specie considerato che ci si trova in una fase economica grave, in cui la salvaguardia di posti di lavoro diventa più che mai prioritaria.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Sparanise – Spaccio di droga, Iannucci scarcerata ed “esiliata”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Sparanise – I giudici del Tribunale del Riesame di Napoli, accogliendo la tesi esposta dall’avvocato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.