Ultim'ora

CELLOLE – Consiglio straordinario sulla centrale nucleare

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CELLOLE – E’ previsto per il 20 dicembre alle ore 18.30 il consiglio comunale straordinario per discutere dell’imminente smantellamento della centrale nucleare del Garigliano, sita a Maiano. Si tratta di un’assise aperta nel corso della quale il sindaco, Aldo Izzo, che tanto tiene a cuore questo argomento, sarà pronto ad accogliere le istanze dei cittadini. Proposte che successivamente saranno portate all’attenzione della Sogin nel corso del secondo tavolo della trasparenza previsto per gennaio, prima dell’apertura ufficiale dei lavori di smantellamento che proseguiranno fino al 2024. Il primo cittadino di Cellole si è detto in allerta per tale operazione che però è necessaria e sarà effettuata con o contro la volontà dei cittadini e delle amministrazioni locali, interessate dalla centrale. A tal proposito, ritenendo i lavori alquanto delicati e meticolosi, il sindaco nel corso del primo tavolo sulla trasparenza ha messo in evidenza la sua volontà di fare in modo che ogni Comune possa nominare un proprio tecnico di fiducia che segua i lavori di smantellamento, insieme ai tecnici della Sogin, la società incaricata dal Ministero per lo smantellamento di tutte le centrali nucleari presenti sul territorio nazionale. Inoltre, sempre Izzo ha proposto al tavolo di realizzare delle centraline esterne che possano registrare il tasso  di radioattività presente nell’aria. La richiesta, che ha trovato il consenso degli altri sindaci dei Comuni limitrofi, è stata avanzata dal medico cellolese nel corso del tavolo della trasparenza tenutasi con le istituzioni locali, la Provincia, la Regione e i rappresentanti della Sogin. Gli interventi di smantellamento inizieranno nel 2012 e secondo i calcoli dovrebbero concludersi entro il 2024. Nel corso del tavolo della trasparenza è trapelata la preoccupazione dei sindaci rispetto a tale intervento, che deve essere comunque fatto. Ma i tecnici della Sogin hanno rassicurato. Si tratta di lavori molto delicati ma necessari, è quanto emerso dall’incontro. Tra l’altro sarà nominato anche un commissario di governo che dovrà seguire lo smantellamento. Il sindaco Izzo ha sottolineato come sia importante che “ogni Comune abbia anche un suo rappresentante esperto che possa assistere alle attività di smantellamento per tutelare in primis i cittadini e i loro interessi”. Il primo cittadino ha, inoltre, aggiunto che dovrà essere la Regione Campania a pagare gli onorari di tali tecnici che ogni Comune, limitrofo alla centrale, dovrà nominare per proprio conto.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Castel Volturno – Municipio, il Sindaco Petrella si dimette: “Non ci sono le condizioni”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Castel Volturno – Il sindaco di Castel Volturno, Luigi Petrella, ha annunciato di lasciare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.