Ultim'ora

PIETRAVAIRANO – Cave, Moccia rinuncia a discutere la sospensiva. Evidente segnale di impotenza

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

PIETRAVAIRANO –  Delocalizzazione delle cave e del cementificio su monte Monaco, il gruppo Moccia rinuncia alla discussione della sospensiva e chiede un rinvio “anche lungo, anche più di un anno”. Pochi giorni fa promettevano fuochi e fiamme contro l’amministrazione, raddoppiando addirittura la richiesta di risarcimento danno.  Una richiesta milionaria contro il municipio guidato dal sindaco Francesco Zarone, probabilmente,  per “la resistenza” che stanno attuando per salvare il territorio dallo scempio e da una industria insalubre. Probabilmente i legali delal società hanno intuito una probabile sconfitta innazi ai giudici del Tar che, dopo quelal ricevuta presso il consiglio di Stato, poteva mettere una pietra tombale sul progetto di trasferimento delle cave da Caserta a Pietravairano. Ora, suggeriscono tanti cittadino a Pietravairano, l’unica speranza  per Moccia di poter trasferire le cave e il cementificio sembrano essere riposta in una disgrazia politica che riesca a “cancellare” l’amministrazione Zarone dal municipio di Pietrvairano. Grandissimo il contributo tecnico-legale fornito dall’avvocato Giancarlo Fumo in questa battaglia per l’ambient

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Carinola – Ladri in azione in una frazione del comune, svaligiato il tabacchi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Carinola (di Giovanna Cestrone) – Ladri in azione stanotte in un tabacchino di una frazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.