Ultim'ora

Pietramelara – Da tre giorni vive su una panchina, Bouluk trova casa e lavoro: determinante l’intervento del vice sindaco De Robbio

Pietramelara – Per circa tre giorni e due notti Bouluk, cittadino di origini indiane proveniente da un’azienda agricola di Roccasecca (in provincia di Frosinone), ha vagato per le strade del paese spostandosi tra una panchina e l’altra di via San Pasquale. La presenza di Bouluk non è passata inosservata e infatti molti cittadini locali hanno offerto il proprio aiuto attraverso generi di prima necessità; nessuno però riusciva a capire le reali motivazioni della presenza di Bouluk su quella panchina. Fin quando la professoressa Nancy Centore ed il marito Aniceto Trabucco si sono preoccupati delle condizioni del cittadino indiano ed hanno immediatamente contattato il vice sindaco Giovanni De Robbio che si è portato immediatamente sul posto. E’ scattata in quel momento una rete di solidarietà e sensibilità sociale tra cittadini ed istituzioni. De Robbio ha coinvolto immediatamente Ram, un cittadino di origini indiane da poche settimane diventato cittadino italiano; Ram ha tradotto le parole di Bouluk e finalmente si è capito che era venuto da queste parti in cerca di un lavoro che gli offrisse maggiore dignità oltre che guadagno. Dalla rete per richiedere aiuto in favore di Bouluk è emerso che a Roccaromana un’importante azienda agricola denominata “Italian International Food” era in cerca di operai e allora il vice sindaco De Robbio ha contattato il sindaco di Roccaromana Nicola Pelosi che si è adoperato immediatamente per fornire il contatto dell’azienda. L’azienda è stata contattata ed uno dei titolari, il signor Ciro Naddeo, si è reso sin da subito disponibile ad accogliere Bouluk. Nel giro di pochi minuti lo stesso vice sindaco Giovanni De Robbio ha accompagnato Bouluk presso l’azienda dove ha trovato lavoro, casa ed altri connazionali ad accoglierlo e soprattutto a farlo sentire a proprio agio. Quella di Bouluk è veramente una bella storia da raccontare oltre che un grande esempio di quanto sia importante la rete di solidarietà tra cittadini ed istituzioni: ciascuno offre il proprio piccolo contributo per affrontare e risolvere anche grandi problemi.

Guarda anche

Malore improvviso, muore 35enne. Era prossimo al matrimonio

MARCIANISE – Lutto nella comunità di Marcianise per la prematura ed improvvisa dipartita di Claudio …