Ultim'ora

Pietramelara – Gli allievi dell’Accademia Musicale “Giuseppe Ferrante” trionfano al Concorso Musicale “Fontana Quattro Cannelle città di Venafro”

Pietramelara – Gli Allievi dell’Accademia Musicale “Giuseppe Ferrante” di Pietramelara trionfano alla terza edizione del Concorso Musicale “Fontana Quattro Cannelle città di Venafro”, la splendida kermesse organizzata dalla Associazione Nazionale Carabinieri della cittadina molisana magnificamente presieduta dal luogotenente Donato Di Napoli. I giovani allievi si sono esibiti nel salone della Palazzina Liberty di Venafro, una location d’autore che insieme alla musica ha creato un’atmosfera molto emozionante per i giovani musicisti e per le famiglie a seguito. Per l’Accademia Musicale “Giuseppe Ferrante” di Pietramelara è stato un vero e proprio trionfo grazie al primo premio conseguito nella categoria “Musica da Camera”dalla giovane trombettista Martina Parillo accompagnata al pianoforte dal classificato in assoluto talentuoso Fabiano Rossi e al terzo premio assoluto ottenuto da Guido Falese grazie ad una super performance alla batteria. Straordinaria l’esibizione dei giovanissimi Melissa Lombari al clarinetto, Pasquale La Villa al sax e Francesco Bocchino alla tromba. Tutti gli allievi sono stati premiati con un attestato di partecipazione ricevuto dalle mani del leggendario Maestro Nicola Hansalik Samale (presidente della commissione giudicatrice) che oltre a complimentarsi con ogni ragazzo ha sottolineato la bellezza del suono espressa attraverso il suo sax dal giovane Pasquale La Villa; secondo il Maestro Samale Pasqualino, come tutti lo chiamano affettuosamente, è un predestinato del sassofono… L’Accademia Ferrante conferma la grande tradizione musicale pietramelarese da sempre prodotto d’eccellenza locale riconosciuta in tutto il territorio e non solo. Da questa bella esperienza musicale e culturale ciò che più di tutto risuonerà nel cuore di questi giovani talenti sono le parole del presidente dell’A.N.C. luogotenente Donato Di Napoli: “La musica stimola la creatività e la sensibilità degli studenti mettendo a confronto tante realtà differenti, ma accomunate dalla passione e dall’impegno che insegnanti, ragazzi e ragazze mettono nello studio di questa magnifica arte che abbellisce il cuore e l’anima di chi esegue e di chi ascolta”.

Nota a cura di Giovanni De Robbio

Guarda anche

Malore improvviso, muore 35enne. Era prossimo al matrimonio

MARCIANISE – Lutto nella comunità di Marcianise per la prematura ed improvvisa dipartita di Claudio …