Ultim'ora
Danilo Melillo

Gioia Sannitica – Omicidio Melillo, cambia il capo d’imputazione per Danilo: quasi certo l’ergastolo

Gioia Sannitica – Il giudice ha chiesto ed ottenuto dalla pubblica accusa il cambio del capo di imputazione a carico del 19enne matesino. Cioè che è avvenuto non è cosa da poco, infatti, è cambiata l’aggravante a carico dell’imputato; un cambio che porterebbe, in caso di condanna, all’applicazione del massimo della pena all’ergastolo. Stamattina si è svolta, presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, l’udienza preliminare a carico di Danilo Melillo, reo confesso dell’omicidio del fratello Alessio e del tentato omicidio dell’altro fratello Giovanni. In aula c’era l’imputato e c’erano i familiari del giovane assassino. Proprio la madre e il fratello di Danilo, attraverso il loro avvocato di fiducia, hanno comunicato al giudice che seppur individuati come parti offese non intendono costituirsi parti civili nel processo. Il cambio di imputazione avvenuto questa mattina in aula ha spinto la difesa dell’imputato – rappresentata dagli avvocati Danilo Riccio e Giuseppe Stellato – a chiedere un termine a difesa per analizzare meglio la vicenda. Il giudice, quindi, ha sospeso l’udienza fissandone una nuova fra circa dieci giorni. Resta in carcere, al momento, il giovane di Gioia Sannitica ritenuto dai periti socialmente pericoloso. La tragedia si consumò a Caselle, piccola frazione di Gioia Sannitica, lo scorso febbraio 2024 quando in un momento di impeto Danilo sferrò numerose coltellate contro il fratello maggiore Alessio Melillo che perse la vita a soli 24 anni. Durante la lite sarebbe stato accoltellato anche l’altro fratello, Giovanni, di 22 anni, che venne ricoverato prima all’ospedale di Piedimonte Matese e poi successivamente all’ospedale di Napoli.  Danilo si diede alla fuga ma venne rintracciato e arrestato poco dopo dai carabinieri della stazione di Piedimonte Matese, guidati dal maresciallo Mariano.

Guarda anche

TEANO – Appalti e corruzione nella sanità, Bove è libero. Il riesame revoca l’ordinanza cautelare

TEANO – I giudici del riesame di Catanzaro hanno revocato la misura cautelare imposta, circa …