Ultim'ora
La famiglia Mottola ascolta la sentenza del giudice

TEANO / ARCE – Omicidio Mollicone: l’accusa chiede 68 anni di carcere per i Mottola

Teano / Arce – Chiesti 24 anni per l’ex maresciallo dei carabinieri Franco Mottola, 22 anni per il figlio Marco e 22 anni per la moglie Annamaria.  Questa la richiesta pronunciate in aula dai sostituti procuratori Francesco Piantoni e Deborah Landolfi, nel corso del processo di secondo grado davanti alla Corte d’Assise d’Appello di Roma per l’omicidio della giovane Serena Mollicone, di Arce, uccisa nel 2001 ad Arce, in provincia di Frosinone.  Franco Mottola è “la persona che ha tenuto il comportamento più grave perché era il comandante della stazione dei carabinieri e avrebbe dovuto prendere per primo le iniziative per evitare che questa ragazza morisse” ha detto il sostituto procuratore generale Deborah Landolfi nel corso della requisitoria del processo di secondo grado, davanti alla prima Corte d’Assise d’Appello di Roma. “Per Marco e Annamaria Mottola  – ha chiarito – chiediamo 22 anni di reclusione, una pena un po’ più alta del minimo edittale vista la gravità della situazione. Inoltre non hanno mai ammesso le loro responsabilità e non hanno mai collaborato”.  Chieste l’assoluzione per Vincenzo Quatrale e una pena a quattro anni per Francesco Suprano. Ora la parola passa agli avvocati delle difese per le repliche.

Guarda anche

TEANO – Comune, Scoglio a Mignacco: “ricorso inutile e dannoso per la città”

TEANO –  Poco meno di un anno fa, una Consigliera di minoranza presentò un ricorso …