Ultim'ora

CAIANELLO –  Consiglio comunale: prima frattura nella maggioranza Di Caprio

CAIANELLO – Il documento consegnato dalla consigliera di maggioranza, Federica Laorenza, durante il primo consiglio comunale della neo eletta amministrazione guidata dal sindaco Lamberto Di Caprio, ha ufficializzato la prima spaccatura all’interno del gruppo di maggioranza:
“… la sottoscritta Laorenza Federica, in qualità di consigliere comunale di maggioranza, eletta nella scorsa tornata elettorale dell’8 e 9 giugno, nel ringraziare pubblicamente quanti l’hanno sostenuto, alla luce della nuova giunta comunicata dal sindaco, Di Caprie Lamberto, evidenzia quanto segue:
All’indomani delle elezioni, nell’ambito della definizione della giunta, la sottoscritta, in qualità di unica quota rosa, democraticamente e legittimamente, eletta, ha compulsato il rispetto dell’iter che ha portato alla nomina di un assessore donna esterno.
Considerato il mio curriculum politico- amministrativo, che mi ha vista impegnata nel quinquennio 2019-2024 al fianco di questo gruppo in maniera seria, trasparente, leale e collaborativa e considerato che poco più di un mese fa, Lei, signor sindaco, ha sottoscritto una lista che mi vedeva candidata al suo fianco, e considerato, altresì, che nulla è successo, in termini di episodi e/o circostanze, che hanno potuto ledere il rapporto di fiducia, chiedo che mi siano forniti ufficialmente i motivi che hanno spinto alla nomina di un assessore esterno, sacrificando la mia persona e tradendo l’elettorato che, per il mio tramite, ha contribuito alla vittoria di questa compagine. Una decisione, che, a parere della sottoscritta, poteva essere giustificata solo e soltanto se fosse stato individuato un tecnico, cioè persona altamente competente in materia amministrativa e in possesso di documentata esperienza nell’ambito del ruolo assegnatole. A rigar del vero, inoltre, l’attuale condizione della sottoscritta è palesemente diversa dal trascorso quinquennio rispetto al quale l’immaturità politica guidò la personale scelta della rinuncia alla nomina di assessore. Nell’augurare un proficuo lavoro al sindaco, alla giunta e ai consiglieri eletti, di maggioranza e di minoranza, continuerò a essere a disposizione del territorio e di tutta la comunità di Caianello, con la quale mi lega un forte legame di appartenenza e di affetto. Infine, comunico, che qualora lo ritenessi necessario, approfondirò la legittimità di tale atto di esclusione dalla giunta, nelle sedi opportune, dal momento che, come già citavo poc’anzi, nulla è accaduto perché il mio rapporto fiduciario con il sindaco, di cui tutti erano e sono a conoscenza, risulti inclinato”.

Guarda anche

Furti e lavoro in nero, individuata l’azienda agricola “ladra”

Caserta – L’ l’Ispettorato Nazionale del Lavoro e l’Istituto Nazionale Previdenza Sociale hanno effettuato un …