Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

PIETRAMELARA – Gelosia e minacce, 36enne torna in libertà

Pietramelara – Il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l’arresto eseguito, alcuni giorni fa, dai carabinieri della stazione di Pietramelara – guidati dal maresciallo Nardella – a carico di un 36enne del posto. L’uomo è accusato di minacce verso la compagna dopo la fine del rapporto. Contestualmente il giudice ha rimesso in libertà l’indagato sottoponendolo al divieto di avvicinamento inferiore a 500 metri alla donna. Lo stesso giudice ha imposto anche l’applicazione del braccialetto elettronico (in realtà una cavigliera) che servirà proprio per imporre al 36enne il rispetto del divieto di avvicinamento alla vittima alla quale viene consegnato un piccolo dispositivo che emette allarme e quindi informa la donna.
L’uomo, secondo l’accusa, non avrebbe mai accettato la fine del rapporto con la 30enne compagna, durato 15 anni, così qualche giorno fa si è presentato presso l’abitazione di quest’ultima minacciando di bruciare la porta d’ingresso se non avesse aperto. Una volta all’interno iniziò ad inveire contro la compagna, ritenendo si stesse frequentando con altro uomo, minacciando di dare fuoco a lei e all’eventuale compagno nel caso li avesse visti assieme. A richiedere l’intervento dei carabinieri fu la stessa vittima. Quando i militari dell’Arma giunsero sul posto la lite era ancora in corso e l’indagato – Carmelo Santagata – continuò a minacciare la compagna anche in presenza dei carabinieri che lo arrestarono. La donna avrebbe poi riferito ai militari dell’arma di altri pregressi episodi di aggressioni mai denunciati.

Guarda anche

Baia e Latina – Santoro e l’incapacità dell’Amministrazione Di Cerbo: “Tanto a pagare sono sempre i cittadini”

Baia e Latina – Ci sono voluti circa 6 anni affinchè l’Amministrazione comunale, di Baia …