Ultim'ora
foto di repertorio

PRESENZANO – Abusivismo edilizio, i giudici d’appello confermano: la struttura deve essere abbattuta

PRESENZANO – Con la sentenza  n. 1164/17 emessa dal Tribunale di Cassino in data 11.10.2017 ,  avente ad oggetto determinazione di confine e distanza delle costruzioni,  che accoglieva le domande proposte da O Achille e  Laura difesi dall’avvocato Giovanna ZARONE,  condannando Maria, quale proprietaria dell’immobile sito in Presenzano  a confine con la proprietà di Achille e Laura, all’abbattimento di parte dell’immobile   ed al ripristino dello status quo ante sino a garantire il rispetto  della distanza preesistente  con l’immobile di quest’ultimi, nonchè al risarcimento del danno nei confronti dei predetti ed al pagamento delle spese legali. Maria proponeva appello avverso la suddetta sentenza innanzi la Corte di Appello di Roma. Nelle more del giudizio di secondo grado Achille decedeva, pertanto il processo veniva interrotto e riassunto dall’appellante ove si costituiva Laura quale erede di Achille per ministero dell’avvocato Giovanna ZARONE. La Corte di Appello di Roma con sentenza n. 3693/2024 depositata il 06.05.2024 rigettava l’appello confermando la sentenza di primo grado e condannando Maria al pagamento delle spese legali. Non resta che procedere con l’abbattimento dell’immobile.

Guarda anche

Vairano Patenora – Incidente all’alba lungo via Napoli: due ambulanze sul posto (il video)

Vairano Patenora – Il sinistro stradale si è verificato questa mattina, all’alba, lungo via Napoli, …