Ultim'ora

CAIVANO – Don Patriciello risponde a De Luca su Radio Uno: “I suoi modi offensivi non sono condivisibili”

CAIVANO – Il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, continua a far parlare di sé per i suoi atteggiamenti offensivi. Stavolta, è stato Don Maurizio Patriciello a rispondere alle sue provocazioni, ospite su Radio Uno. Durante la visita del premier Giorgia Meloni a Caivano, De Luca ha cercato di ignorare Don Patriciello, che poche settimane fa lo aveva  definito “il Pippo Baudo di Napoli Nord”. Meloni stessa ha ricordato l’insulto subito in piazza a Roma, quando De Luca l’aveva apostrofata con un epiteto offensivo, dicendole ironicamente: “Sono la str… della Meloni”. A Caivano, nonostante il tentativo di evitare un incontro diretto, Don Patriciello si è avvicinato e ha salutato De Luca. Ai microfoni di Radio Uno, il parroco ha espresso il suo disappunto per i modi del presidente campano: “De Luca? Il mio Presidente ha dei modi di fare che a me non piacciono e che non ho mai condiviso. Anche nei miei confronti qualche settimana fa ha avuto parole non proprio bellissime, definendomi il Pippo Baudo di Napoli Nord”. Don Patriciello ha sottolineato il peso delle parole di una figura istituzionale come De Luca, evidenziando come queste possano avere conseguenze gravi: “Mi sono sentito addolorato e anche preoccupato. Io sono sotto scorta e se un presidente di regione mette così alla berlina un parroco che vive sotto scorta, forse potrebbe incitare qualcuno che non mi vuole bene a farmi del male, anche se non sto dicendo che sia così”. Le dichiarazioni di Don Patriciello mettono in luce una volta di più il problema dei toni usati da De Luca e il potenziale impatto negativo che questi possono avere sul clima sociale e sulla sicurezza delle persone.

Guarda anche

Trasformazione digitale in azienda: i 5 passi fondamentali

La trasformazione digitale può aiutare le aziende a migliorare le proprie performance, velocizzando i processi …