Ultim'ora

PIETRAMELARA – Investito e ucciso lungo la Provinciale, scarcerato il pirata della strada

PIETRAMELARA –  Il pirata della strada che alcuni giorni fa ha investito  e uccisio un giovane operaio romeno, è stato scarcerato.  La decisione è stata assun ta poche ore fa dal Gip (giudice per indagini preliminari)  che ha imposto all’uomo l’obbligo degli arresti domiciliari. Ritorna quindi a Pietramelara Bela Vasile Constantin (difeso dall’avvocato Michele Mozzi) che lascia il carcere di Santa Maria Capua Vetere. Nel caso del giovane romeno ucciso da un pirata della strada – suo connazionale – entra anche un artigiano pietramelarese. Sarebbe sua, infatti, la proprietà della vettura guidata dall’imigrato che si è dato alla fuga dopo l’impatto mortale. La vettura, secondo alcune indiscrezioni raccolte in paese, sarebbe stata ceduta dall’artigiano all’imigrato – Bela Vasile Constantin, arrestato qualche ora dopo l’incidente –  senza perfezionare però il passaggio di proprietà. Inoltre, la vettura era senza assicurazione. La vittima è un uomo di 38 anni – immigrato romeno – Enache Florin Aurel. Ad ucciderlo è stato un suo stesso connazionale, Bela Vasile Constantin. Il pirata è stato identificato grazie ad alcuni pezzi della vettura ritrovati sul luogo dell’incidente.  In poche ore gli uomini del maresciallo Mariano sono riusciti a risalire al  colpevole che dopo le formalità di rito è stato arrestato e trasferto al carcere di Santa Maria Capua Vetere.

   

Guarda anche

CELLOLE – Ucciso e bruciato nella sua auto, la svolta potrebbe arrivare dai tabulati telefonici

CELLOLE – Il telefonino cellulare della vittima è andato distrutto nel rogo che ha divorato …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: