Ultim'ora

TEANO – Stalking, sotto processo imprenditore

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

TEANO – Stalking, sotto processo imprenditore. Si ès volta, ieri, l’udienza del  processo contro Antonio Pellegrino. Dopo aver ascoltato Lo ha deciso il giudice per l’udienza preliminare – dottor De Chiara – del tribunale di Santa maria Capua Vetere. Soddisfatta la vittima e il proprio difensore che si sono costituiti parte civile.   Perseguitava, molestava e picchiava al sua ex compagna.   Giusy ebbe il coraggio di denunciarlo. Circa un anno fa, il blitz dei carabinieri che portò in carcere un imprenditore dell’agro aversano. Per la giovanissima Giusy fu la fine di un incubo. Da mesi era perseguitata, minacciata e maltrattata dal suo ex compagno con il quale aveva avuto una breve ma intensa storia d’amore che aveva portato anche alla nascita di un figlio. Ben presto, però, la relazione incomincia ad incrinarsi; le liti e i dissapori fra i due sono sempre più frequenti. Poi la decisione della ragazza che – sostenuta anche dalla famiglia – decide di interrompere la relazione con Antonio Pellegrino – piccolo imprenditore residente nell’Agro Aversano – che dfu costretto a lasciare l’abitazione della coppia.  Ma lui non si rassegnò, tentando in ogni modo di riconquistarla senza però riuscirvi. Allora scattò la follia che si concretizzò con ripetute azioni di molestia verso Giusy. La donna sarebbe stata anche picchiata in diverse occasioni. Da qui la decisione della ragazza di procedere alla denuncia nei confronti dell’ex compagno.  Dopo qualche mese di indagine, condotte dai carabinieri della locale stazione, los corso nove ottobre, i Carabinieri della stazione di Teano, al comando del maresciallo Augusto Proietti,  arrestarono  il 22enne Pellegrino. L’uomo – arrestato a seguito di una ordinanza di custodia cautelare – fu rintraccaito presso la propria abitazione di  San Marcellino dove fi poi collocato agli arresti domiciliari.  Secondo l’accusa,  Pellegrino si è reso responsabile di atti persecutori nei confronti della sua ex convivente.  L’amara vicenda della ragazza sembra essere così finalmente giunta ad un epilogo dopo mesi di vessazioni che la donna ha dovuto subire. Il tutto infatti ha avuto inizio nel gennagio del 2009. Mesi di minacce, molestie fisiche, verbali e tramite messaggi telefonici. Ora lei, Giusy, sicuramente è più serena. La donna – che si costituiesce parte civile – ha affidato la propria difesa all’avvocato Ciro Blabo.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Vairano Patenora – Schianto in moto, ferito 30enne: trauma cranico e diverse fratture

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – E’ ricoverato presso l’ospedale di Piedimonte Matese, nel reparto di terapia intensiva. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.