Ultim'ora

Sessa Aurunca – Tragedia a Fasani: Giulia uccisa da una bronchite non curata

Sessa Aurunca – I periti hanno depositato nei giorni scorsi le proprie relazioni tecniche eseguite dopo la morte di Giulia De Luca, deceduta quando aveva appena 6 anni. La piccola sarebbe morta per mancanza di adeguate cure. Sarebbe stata una bronchite non curata a spegnere la giovane vita di Giulia. Perché la bimba non ha ricevute le attenzioni necessarie? Possibile che i genitori non si siano accorti del problema che pesava sulla figlia? Nessun familiare ha ritenuto giusto portare la bambina sa un medico?
Domande a cui la Procura della Repubblica sarà sicuramente capace di dare una risposta imputando le responsabilità a chi doveva prendersi cura della piccola.
L’intera comunità sessana attende di conoscere la verità sulla tragica morte di Giulia De Luca, la bimba morta lo scorso maggio quando aveva appena 6 anni. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Sessa Aurunca. Giulia, secondo testimonianze raccolte nella piccola comunità di Fasani, frazione di Sessa Aurunca, si era addormentata sul divano della propria abitazione; la madre si sarebbe accorta del malore nel momento in cui avrebbe tentato di svegliarla. Inutile la corsa in ospedale San Rocco di Sessa Aurunca, dove la bimba arrivò già cadavere.

Leggi anche:

Sessa Aurunca – La misteriosa morte di Giulia, segni di violenza sul piccolo corpo

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su La redazione

Guarda anche

Piedimonte Matese – Comune, “tragedia” riscossione tributi: i giudici annullano i contratti con Aerarium e Pubblialifana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.