Ultim'ora

SPACCIAVA COCAINA PER LA CASERTA VIP – Arrestato noto imprenditore casertano

Caserta – Noto imprenditore di Caserta trovato in possesso di circa venti grammi di cocaina a disposizione della “Caserta bene”, arrestato dalla Polizia di Stato. La Polizia di Stato di Caserta, nell’ambito di un’attività finalizzata alla repressione del fenomeno dello spaccio di droga in città, in particolare nei luoghi della movida a cavallo del fine settimana, ha arrestato in flagranza di reato un noto imprenditore cinquantenne del capoluogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, gli agenti della Squadra Mobile – Sezione “Falchi”, appreso da fonte informativa che il soggetto, imprenditore nel settore del turismo, fosse solito detenere cocaina per poi cederla in cambio di denaro a una ristretta “cerchia di amici” facoltosi, nel pomeriggio di ieri, venerdì 18 novembre u.s., avviavano un servizio di osservazione che permetteva di rilevare i movimenti del sospettato. In tale contesto, provvedevano a bloccarlo quando, lasciato il luogo di lavoro, si portava presso un vicino deposito nella sua disponibilità, per poi uscirne immediatamente dopo. Sottoposto a perquisizione, veniva trovato in possesso di due dosi di cocaina, in sacchetti termosaldati, del peso lordo complessivo di quasi 2 grammi. La successiva perquisizione locale eseguita nel deposito permetteva di rinvenire ulteriori due involucri, di dimensioni maggiori, contenenti anch’essi cocaina del peso lordo di oltre 20 grammi, nonché due bilancini di precisione, un coltello con lama annerita e vari sacchetti di plastica con ritagli ovoidali, evidentemente utilizzati per predisporre le dosi. Anche le ricerche estese presso l’abitazione, sita nel centro di Caserta, portavano al rinvenimento di un’ulteriore dose della medesima sostanza, pesata in gr. 0.23, nonché, posta accanto ad essa, la somma di denaro contante di euro 800.00, suddivisa in banconote di vario taglio e, in quanto tale, ritenuta provento dell’attività di spaccio. In ragione del dettagliato quadro indiziario ricostruito, il soggetto ammetteva spontaneamente la destinazione a terzi, in cambio di denaro, della sostanza rinvenuta e, a tal fine, il possesso dei bilancini e del restante materiale trovato, tutto sottoposto a sequestro; perciò, veniva dichiarato in arresto e, come disposto dal P.M. di turno, sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del giudizio di convalida.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su La redazione

Guarda anche

Piedimonte Matese – Comune, “tragedia” riscossione tributi: i giudici annullano i contratti con Aerarium e Pubblialifana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.