Ultim'ora

Riardo / Teano / Pietramelara – Uccisa dall’amico, ecco cosa ha fatto Vicol dopo aver sparato a Francesca

Riardo / Teano / Pietramelara – Quando sono arrivati i carabinieri avrebbero trovato il giovane Vicol ricoperto del sangue della giovane vittima. Soprattutto sulle mani e sulle braccia. L’indagato, secondo quanto emerso durante le prime fasi delle indagini, avrebbe esploso il colpo di fucile fatale mentre stava maneggiando l’arma trovata in quella camera da letto dove stava con la sua amica. Subito dopo Vicol Ciprian avrebbe gettato l’arma a terra, dopo qualche attimo di smarrimento avrebbe tentato di rianimare Francesca Compagnone. Avrebbe spostato il corpo della 28enne riardese per tentare di metterlo sul letto. Un tentativo non riuscito, non avrebbe avuto la forza di sollevare la donna. Nelle sue intenzioni voleva rianimarla. Poi il 23enne di origine Moldave avrebbe preso il telefono e chiamato la madre, la quale avrebbe allertato una sua amica. Insieme si sarebbero recate nella villetta del delitto dove sarebbero rimaste fino all’arrivo dei soccorsi e dei carabinieri.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su La redazione

Guarda anche

Piedimonte Matese – Comune, “tragedia” riscossione tributi: i giudici annullano i contratti con Aerarium e Pubblialifana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.