Ultim'ora

Tipologie di tradimento, quello “inconsapevole”

Ognuno di noi, sicuramente, conosce o ha conosciuto una persona che ha tradito oppure è stata tradita; o si è stati traditi o traditori in prima persona. Le cause possono essere differenti, tutte relativamente plausibili se ci si distacca dalla morale sociale. Riguardo al vasto argomento del tradimento è bene consultare Subito News.

Tra i tanti tipi di tradimento ce n’è uno che può essere ritenuto “inconsapevole”, ma non perché non si sappia il perché, bensì per le modalità con cui avviene. Difatti, non è principalmente un tradimento spinto dalle pulsioni, dalla fisicità, dall’atto sessuale ma è mosso o, per meglio dire, inizia ad attuarsi all’interno della coppia e parte dalla quotidianità.

Una coppia che si ritiene stabile, col tempo, dovrà fare i conti con la monotonia che, in alcuni casi, assume una accezione negativa; in altri, invece, può essere sinonimo di sicurezza e stabilità. Quando la quotidianità è monotona con l’accezione negativa, in modo del tutto silenzioso si iniziano ad instaurare nella mente di uno dei due partner alcuni pensieri che inevitabilmente faranno allontanare l’uno dall’altro, si dà il via in questo modo ad un distacco emotivo che soltanto dopo tempo si andrà a tramutare in tradimento sessuale.

Distacco emotivo: possibili cause

Le cause che potrebbero portare ad un distacco emotivo sono da ricercare negli atteggiamenti propri e del partner. Un cambio di rotta nella vita del singolo potrebbe incidere nel cambio di quotidianità della coppia, ad esempio. Se uno dei due è troppo preso dal lavoro, inevitabilmente eccellerà in questo ma sarà mancante nella relazione della sfera privata perché potrebbe non destinare il giusto tempo alla coppia e al partner.

Se il proprio lui o la propria lei, viziati dalla relazione longeva, dovessero smettere di curare l’altro nelle attenzioni, nelle piccolezze, si potrebbe attuare un distacco mentale. Quando avviene, sempre in una modalità silente, un allontanamento dal partner a livello mentale, non si avrà più voglia di condividere delle situazioni, delle emozioni, il tempo con l’altro e questo, di conseguenza, porterebbe a vanificare la sussistenza della coppia, intesa come unione.

Dal distacco al tradimento

Se viene a mancare la condivisione, anche della cosa più insignificante, verrà meno il coinvolgimento. Tutto ciò, spalmato nel tempo, porterebbe a un’evasione in primis mentale di uno dei due partner. Si entrerebbe in una condizione di “debolezza” in contrasto con la voglia naturale di stare bene e questo stesso bene lo si potrebbe ritrovare in una persona esterna alla coppia.

Tramite una cena di lavoro, al bar, sui social o al supermercato, ovunque il partner “stanco” di questa situazione potrebbe trovare conforto. Questo stesso conforto si può tradurre in tradimento. In realtà, però, il tradimento è già stato messo in atto durante gli anni passati, ma in maniera differente. Spesso, l’atto fisico va a decretare la fine di un rapporto che è già terminato.

Il punto finale è stato messo ogni volta che uno dei due membri della coppia non ha dialogato, ha “dimenticato” il partner. È bene comprendere che l’unione è quel nucleo che regge al tempo solo se viene curato ogni giorno come fosse una pianta, ma non grassa.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su Ale Staffiero web-master

Guarda anche

Agenzia di traduzioni professionale: tre ragioni che non ti aspetti per trovarne una

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.