Ultim'ora

Dragoni – Impianto Biometano: serve un consiglio comunale per fare chiarezza. D’Aloia avrà il coraggio?

Dragoni – Fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, recita un vecchio detto popolare. Servono azioni concrete per dimostrare veramente da che parte si sta. Le chiacchiere non bastano.   Il sindaco di Dragoni, Antonella D’Aloia, dice di essere contraria alla realizzazione dell’impianto di biogas che dovrebbe nascere sul terreno di un amico stretto amico di famiglia. Questo dettaglio scatena forti dubbi in una parte della popolazione dragonese che conosce bene i legami che da tempo uniscono la famiglia del primo cittadino e il proprietario del terreno dove potrebbe nascere l’impianto per la produzione del biogas. A questo punto ci può essere una sola azione concreta capace di mettere il sindaco D’Aloia in una posizione inattaccabile: serve la convocazione di un consiglio comunale nel quale votare la propria contrarietà all’impianto e contestualmente si chiede alla regione Campania di ritirare l’autorizzazione. Un atto concreto, appunto. Se non sarà fatto la popolazione continuerà ad avere dubbi sulla reale volontà della sindaca sull’impianto di biogas che coinvolge uno stretto amico di famiglia.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Cellole – Furti a Baia Domizia: le vittime indignate dall’apatia dell’amministrazione

Cellole – “Niente, nessuno prende a cuore il problema, siamo soli. Gli amministratori non sopportano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *