Ultim'ora
Foto di repertorio

IL CASO – Poliziotto ferito da un detenuto, dovrà essere operato. La protesta del sindacato

SANTA MARIA CAPUA VETERE. “Una situazione sempre critica ed allarmante”, commenta Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo della Categoria, il grave episodio avvenuto al carcere sammaritano. “Durante l’aria del Reparto Danubio del carcere, un detenuto italiano ed uno albanese sono venuti alle mani. Ad avere la peggio, però, è stato un poliziotto penitenziario, intervenuto per separarli, al quale è caduto addosso uno dei due ristretti. L’agente ha subìto la frattura della caviglia ed è stato condotto subito in ospedale, dove sarà operato. Non sono note le ragioni del diverbio tra i due detenuti, ma la situazione del carcere di Santa Maria Capua Vetere è allarmante”.
Per CAPECE è necessario ripensare completamente la questione penitenziaria: “Quanto accaduto conferma l’alta tensione che si vive nelle carceri. I nostri auguri e la nostra solidarietà va al collega in ospedale, ma il fatto deve necessariamente far riflettere per individuare soluzioni a breve ed evitare che la Polizia penitenziaria sia continuo bersaglio di situazioni di grave stress e grande disagio durante l’espletamento del proprio servizio. La politica deve farsi carico di tale problema assumendo idonee iniziative legislative per risolvere quando prima tale questione”.
Il SAPPE ha annunciato che, a fine mese, tornerà di nuovo in piazza a Roma per protestare e sottolineare quanto e come sia importante e urgente prevedere un nuovo modello custodiale: “E’ grave che la recrudescenza degli eventi critici in carcere si è concretizzata quando sempre più carceri hanno introdotto la vigilanza dinamica ed il regime penitenziario ‘aperto’, ossia con i detenuti più ore al giorno liberi di girare per le Sezioni detentive con controlli sporadici ed occasionali della Polizia Penitenziaria. Anche la consistente presenza di detenuti con problemi psichiatrici è causa da tempo di gravi criticità per quanto attiene l’ordine e la sicurezza delle carceri del Paese. Il personale di Polizia Penitenziaria è stremato dai logoranti ritmi di lavoro a causa delle violente e continue aggressioni. Ed è grave che, pur essendo a conoscenza delle problematiche connesse alla folta presenza di detenuti psichiatrici, le Autorità competenti non sia ancora state in grado di trovare una soluzione. Il SAPPE chiede l’uso degli scudi protettivi e caschi come deterrenti e a protezione dei poliziotti penitenziari. Se il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Carlo Renoldi non è in grado di trovare soluzioni alla gravissima situazione delle carceri italiane ed alla tutela degli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria deve avere la dignità di dimettersi”.

 

Paese News Magazine di notizie di Terra di lavoro. Ci occupiamo principalmente dei comuni:
Ailano, Alife, Alvignano, Arienzo, Aversa, Baia e Latina, Bellona, Caianello, Caiazzo, Calvi Risorta, Camigliano, Cancello ed Arnone, Capodrise, Capriati a Volturno, Capua, Carinaro, Carinola, Casagiove, Casal di Principe, Casaluce, Casapesenna, Casapulla, Caserta, Castel Campagnano, Castel Morrone, Castel Volturno, Castel di Sasso, Castello del Matese, Cellole, Cervino, Cesa, Ciorlano, Conca della Campania, Curti, Dragoni, Falciano del Massico, Fontegreca, Formicola, Francolise, Frignano, Gallo, Matese, Galluccio, Giano, Vetusto, Gioia Sannitica, Grazzanise, Gricignano di Aversa, Letino, Liberi, Lusciano, Macerata Campania, Maddaloni, Marcianise, Marzano Appio, Mignano Monte Lungo, Mondragone, Orta di Atella, Parete, Pastorano, Piana di Monte Verna, Piedimonte Matese, Pietramelara, Pietravairano, Pignataro Maggiore, Pontelatone, Portico di Caserta, Prata Sannita, Pratella, Presenzano, Raviscanina, Recale, Riardo, Rocca d’Evandro, Roccamonfina, Roccaromana, Rocchetta e Croce, Ruviano, San Cipriano d’Aversa, San Felice a Cancello, San Gregorio Matese, San Marcellino, San Marco Evangelista, San Nicola la Strada, San Pietro Infine, San Potito Sannitico, San Prisco, San Tammaro, Sant’Angelo d’Alife, Sant’Arpino, Santa Maria Capua Vetere, Santa Maria a Vico, Santa Maria la Fossa, Sessa Aurunca, Sparanise, Succivo, Teano, Teverola, Tora e Piccilli, Trentola Ducenta, Vairano Patenora, Valle Agricola, Valle di Maddaloni, Villa Literno, Villa di Briano, Vitulazio

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Capua / Caserta – Traffico di reperti archeologici, arrestato il Sovrintendente Mario Pagano

Capua / Caserta – Doveva essere il guardiano, invece era il ladro. Dove proteggere e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.