Ultim'ora

ALLARME SERVIZI SANITARI – Soccorsi di emergenze sempre più difficili, l’appello di un cittadino ai sindaci: agire presto e in sinergia

Alto Casertano /Matese – Un cittadino dell’Alto Casertano, attraverso un post affidato ai social, traccia un quadro molto realistico dell’attuale stato del pronto intervento sanitario. Cristian Pilotti prende spunto dalla “fotografia” della situazione dello scorso 9 agosto 2022 per evidenziare la drammaticità della situazione e per lanciare un appello ai sindaci del territorio; a loro Pilotti chiede di unirsi per agire sinergicamente e con decisione verso il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, affinché assuma le azioni necessarie per risolvere il problema.
Stasera (come spesso accade) l’unica ambulanza con medico a bordo, tra tutti i comuni dell’alto casertano (Teano, Sparanise, Calvi Risorta, Riardo, Marzano Appio, Pietramelara, Roccamonfina, Vairano, Conca della Campania) è quella di servizio a Caianello.  Spero che sia uno scherzo o che abbia capito male. In aggiunta, essendo il pronto soccorso dell’ospedale di Piedimonte Matese saturo, le ambulanze che trasportano i pazienti sono ferme (quindi non rientrano nei comuni di partenza) perché le barelle sono occupate da quelli in attesa, lasciando così scoperti interi territori per chissà quanto tempo. Infine le ambulanze, essendo anche poche, spesso sono costrette a raggiungere zone opposte della provincia, percorrendo chilometri e chilometri. La cosa mi ha lasciato letteralmente basito in quanto non essendoci un ospedale nell’alto casertano centrale (e quelli presenti distano diversi km). Lancio un appello a tutti i Sindaci e rappresentanti delle istituzioni dell’alto Casertano affinché facciano leva (in modo congiunto) sul Presidente della Regione Campania, On Vincenzo De Luca, per chiedere più ambulanze e più medici a bordo delle stesse. Il diritto alla salute (art.32 della costituzione) non può essere un colpo di fortuna.  Un plauso va sicuramente agli operatori che con professionalità sono anche “angeli custodi” a cui ci si affida nei momenti di difficoltà”.

Guarda anche

Capua / Caserta – Traffico di reperti archeologici, arrestato il Sovrintendente Mario Pagano

Capua / Caserta – Doveva essere il guardiano, invece era il ladro. Dove proteggere e …

un commento

  1. La verità è che i medici scappano dal pubblico per andare verso il privato, altro che mancano, sono più loro che gli infermieri vedi : http://www.quotidianosanità.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=106718

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.