Ultim'ora

BARBARIE – Vitelli di bufala massacrati perché maschi. Questo e peggio ancora sono gli allevatori casertani

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Grazzanise – Vitellini di bufala appena nati massacrati di botte e lasciati morire di stenti sotto il sole. E’ accaduto a Grazzanise ma è una pratica in uso in molti allevamenti del Casertano. Una pratica che da sempre gli allevatori bufalini praticano perché i vitelli maschi sono inutili, “rubano” solo latte alle madri e da grandi non producono nulla. Quindi vanno eliminati, senza esitazioni.  E’ questa una caratteristica degli allevatori bufalini casertani, gli stessi allevatori che  si organizzano – sotto la regina di sapienti manovratori – in protesta perché ritengono inadatto il piano varato dalla regione per combattere la  brucellosi.
Sono gli stessi allevatori che, in molti casi, inquinano la falda acquifera attraverso pozze scavate per far “bagnare” gli animali, pozze che poi si tasformano in cloache cariche di batteri e anche della stessa brucellosi. Sono gli stessi allevatori che, in molti  casi, sversano liquami nei fiumi e nei torrenti.
Il massacro è stato constato qualche giorno fa  durante  un  monitoraggio  effettuato  da  alcuni  volontari  D.E.A   e  Osservatori  Civici  Campania  in  agro  di  Grazzanise,  adiacente  un  canale    in  un  luogo  che  già  pochi  mesi  fa erano  state  ritrovate  6 carcasse  di  vitelli, veniva  accertata  la  presenza  di  2  vitellini  di  pochi  giorni  di  vita, probabilmente  di sesso  maschile   che   dai  segni  presenti  sul  corpo  si  desumeva  che   erano stati  uccisi  barbaramente. A causa dell’eccessivo caldo e dell’esposizione al sole i corpi presentavano già i primi  effettui  della  decomposizione. Ormai non  si  contano  più  i  ritrovamenti  di  bufalotti  maschi  uccisi   e abbandonati  questo  è  il  loro  destino  crudele i  vitelli  maschi  che  non  possono  produrre  latte  e   quindi considerati  dagli  allevatori  inutili, e  per  questo  molto  spesso  il  loro destino  è segnato. E  nonostante  questa  pratica crudele   è  sanzionata  penalmente  dalla  legge   non  si  riesce  a  fermare  questa mattanza.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

IL DISASTRO – Piove, Caserta subito in ginocchio: allagamenti e feriti

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta / Caiazzo – Alberi abbattuti, due persone in ospedale perché colpite dai rami, allagamenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due × uno =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.