Ultim'ora

 Roccamonfina – Non può avvicinarsi all’ex moglie: imprenditore arrestato ieri, scarcerato oggi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Roccamonfina – Il Pubblico Ministero del Tribunale di Cassino, questa mattina, ha stamattina disposto l’immediata liberazione di Giuseppe De Luca, il sessantacinquenne imprenditore originario di Galluccio, ma da anni abitante in Roccamonfina, che nella giornata di ieri era stato tratto in arresto da agenti del Commissariato di Polizia  di Formia perchè accusato di aver violato il divieto di avvicinamento alla moglie impostogli dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. La Pubblica accusa del Tribunale di Cassino, infatti, valutando meglio gli elementi raccolti a carico del DE LUCA (difeso dall’avvocato Fabrizio Zarone), dalla Polizia Giudiziaria operante, che a quanto sembra ha anche escusso persone informate dei fatti presenti sulla spiaggia ove è avvenuto l’arresto, ha ritenuto che non vi fossero elementi tali che imponessero il permanere della misura custodiale adottata nell’immediatezza dei fatti. L’imprenditore roccano ha negato ogni addebito, asserendo di essere solito andare in quella spieggia, ove si dedica alla pratica subacquea. Cosa che ha fatto non appena giunto in spiaggia. La conferma di queste circostanze da parte di persone presenti sul posto probabilmente ha potuto indurre il Pubblico Ministero a disporre la scarcerazione di Giuseppe DE LUCA.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

IL DISASTRO – Piove, Caserta subito in ginocchio: allagamenti e feriti

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta / Caiazzo – Alberi abbattuti, due persone in ospedale perché colpite dai rami, allagamenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sedici + 6 =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.