Ultim'ora

TEANO – Comune, Scoglio: “l’aumento delle indennità è previsto dallo Stato”. Vero, ma si può rinunciare oppure devolvere.

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Teano – L’aumento delle indennità di Sindaco, vice sindaco e assessori è stato imposto da una legge dello Stato. Quindi non sono stato io ad aumentarmi lo stipendio, bensì ci siamo adeguati alla legge. Lo afferma il neo sindaco Giovanni Scoglio per tentare di fare chiarezza sulla vicenda legata all’aumento delle indennità. E lo fa in maniera veemente, rabbiosa: “…. quando leggo dichiarazioni insulse e false, che vorrebbero far credere alla gente che noi ci saremmo aumentati le indennità di giunta, non posso sottrarmi ad un chiarimento fondamentale: l’aumento delle indennità non l’ha previsto la giunta di Teano, ma una LEGGE DELLO STATO (la 234 del 2021); inoltre, la relativa spesa NON È A CARICO DEL COMUNE, ma a carico dello Stato e non può essere spesa per altro; da ultimo, le cifre indicate nel provvedimento sono LORDE e non nette….”.
Probabilmente  Scoglio è troppo stanco e quando una persona è stanca spesso si fa vincere dalla rabbia. Infatti se è vero che l’aumento delle indennità è cosa prevista da una legge dello Stato, è pur vero che si può rifiutare facendo così ritornare quei fondi nelle casse dello Stato, quindi facendo risparmiare ai cittadini quei soldi. Inoltre, quei fondi potrebbero essere presi e devoluti in beneficenza, dati ad associazioni, cooperative, case per anziani, utilizzati per migliorare una angolo della città.
Insomma la legge non impone – come vorrebbe far credere Scoglio – di accettare quell’aumento delle indennità. Inoltre va precisato che solo la parte relativa all’aumento è a carico dello Stato. Esempio: se fino a ieri un assessore incassava 1000 euro di indennità, oggi, dopo l’atto di giunta incasserà 1.500 euro. Di tale somma solo 500 saranno a carico dello Stato mentre i 1000 restano a carico del bilancio comunale. In ogni caso sono sempre a carico dei cittadini. Poca differenza, infatti, c’è fra Stato e Municipio: sempre il cittadino è colui che mantiene l’apparato, sia esso Stato, sia esso comune.

Leggi anche:

TEANO – Comune, sindaco e assessori approvano l’aumento di stipendio per loro stessi

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

IL DISASTRO – Piove, Caserta subito in ginocchio: allagamenti e feriti

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta / Caiazzo – Alberi abbattuti, due persone in ospedale perché colpite dai rami, allagamenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due × due =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.