Ultim'ora

Per cosa viene usato il CBD isolato

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Nella sua forma più pura, il poco conosciuto CBD isolato è un estratto che non contiene cannabinoidi o terpeni. Si tratta di una sostanza non semplice da trovare, molto apprezzata dai sostenitori della CBD.

L’uso di questo prodotto viene fatto per trattare le stesse patologie che, alcuni, sostengono la CBD più comune possa trattare. Ovviamente, il costo di questo prodotto, rispecchia la difficoltà nell’estrarlo.

Il calcolo alle spalle di questo prezzo è in realtà semplice: proprio come la maggior concentrazione di CBD nei prodotti, anche la sua purezza si paga.. E anche parecchio. Si tratta comunque di un mercato piuttosto di nicchia, in quanto, la maggior parte dei consumatori, usa prodotti a bassa concentrazione di CBD.

Andiamo a vedere più da vicino il CBD isolato, scoprendo nel dettaglio cosa è, come viene estratto e qualche uso comune di questo prodotto.

Cosa è il CBD isolato

Il CBD isolato, a differenza del CBD completo e ad ampio spettro, è un estratto puro del cannabinoide cannabidiolo (CBD). I prodotti isolati contengono solo cannabidiolo senza altri cannabinoidi e terpeni che si trovano naturalmente nella pianta di canapa.

Gli isolati di CBD sono ottimi per le persone che vogliono provare il CBD ma non vogliono ingerire il cannabinoide psicoattivo THC. Se hai avuto brutte esperienze con prodotti CBD ad ampio spettro o completi, questi prodotti potrebbero essere ciò che fa per te.

Gli isolati funzionano influenzando i recettori dei cannabinoidi nel sistema endocannabinoide del corpo. Quando il CBD interagisce con questi recettori, può influenzare diverse funzioni corporee.

Sono in corso ricerche e studi clinici sulle applicazioni terapeutiche dell’isolato di CBD, e il sito web specializzato in cannabis cannaconnection, pubblica notizie e post regolari sul suo blog. Si crede che il CBD isolato possa dare sollievo a coloro che vivono con un gran numero di condizioni mediche, come ad esempio ansia, nausea e dolore cronico.

Non ci sono comunque studi confermati a supportare queste credenza e tutt’ora ci sono due correnti di pensiero a riguardo, nonostante il gran numero di utilizzatori di questo prodotto.

Come viene estratto

Al momento, non esiste un processo di estrazione specifico per produrre il CBD isolato. Tuttavia, la maggior parte dei produttori usa l’estrazione di CO2 o quella con etanolo. Entrambi i processi sono relativamente semplici da eseguire ma devono essere condotti in un laboratorio.

L’estrazione di CO2 è probabilmente il modo più efficiente di estrarre il CBD. Se fatto correttamente, è il metodo di estrazione più pulito e lascia la minor quantità di residui chimici. La CO2 tenuta ad alta pressione è usata per estrarre tutti i cannabinoidi e i terpeni dal fiore di canapa grezzo.

L’estrazione con etanolo utilizza l’alcol puro per estrarre il CBD e altri cannabinoidi dal fiore di canapa grezzo. Quando la materia vegetale è sospesa nel solvente, rilascia cannabinoidi, terpeni e altri composti della pianta di canapa. Il materiale vegetale viene filtrato e rimane un liquido infuso di cannabinoidi.

Da qui, l’alcool in eccesso viene evaporato per lasciare un residuo di olio di cannabinoidi. Lasciato a questo stadio, l’olio è a pieno spettro.

Usi comuni del CBD isolato

A questo punto ti starai chiedendo per cosa, le persone, usano il CBD isolato. Si crede che questa sostanza abbia eccellenti benefici sulla mente. Diversi studi, come quello pubblicato su Sage Journals, hanno dimostrato che il CBD da solo può alleviare l’ansia, la depressione, lo stress e anche il PTSD in alcune persone.

Questi, sono comunque studi in fase embrionale e ci vorrà molto tempo prima che la lancetta possa effettivamente pendere da una parte o dall’altra per trovare una risposta scientifica definitiva.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

La persona più anziana del mondo è morta a 119 anni. Conosciamo meglio la storia di Kane Tanaka

Tempo di lettura stimato: 4 minuti La persona più anziana del mondo, Kane Tanaka, è morta in Giappone il 19 aprile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.